Lago Tonle Sap in Cambogia

Alla scoperta del Lago Tonle’ Sap in Cambogia

Esplorare la Cambogia con le offerte viaggi di InnViaggi, scoprire il maestoso lago Tonle Sap. Leggi la guida e scopri i pacchetti vacanze preparati su misura e i Last Minute per la Cambogia e il Laos.

 

Tramonto sul Tonle Sap in Cambogia - InnViaggi Asia

C’è un lago, nel cuore della Cambogia che è diverso dai numerosi specchi d’acqua che attraversano questo lussureggiante e, per tanti aspetti, ancora misterioso paese. È il lago Tonlé sap, che in lingua locale significa, semplicemente, grande fiume.

Si trova a nord ovest, ma ne costituisce, in un certo senso, quasi l’ombelico, la forza vitale, l’hara come direbbero gli indiani. Nelle 5 province che si affacciano su di esso vivono 3 dei 15 milioni circa di cambogiani, ed esso, da tempi immemori, fornisce, come una madre, metà del pesce consumato nel paese.

Carta lago Tonle Sap - Cambogia

Carta del Lago Tonle Sap – Cambogia

Ma ciò che rende davvero straordinario questo lago, facilmente raggiungibile tanto da Siem Reap quanto dalla vibrante capitale Phnom Pehnche sta tornando ad essere la “perla d’Asia”, è il mutamento repentino, radicale, che non cessa di affascinare e meravigliare i turisti e i locali, di cui è protagonista da giugno a ottobre, che sono i mesi della stagione delle piogge. In questo periodo, infatti, il Tonlé Sap, che è il più grande bacino di acqua dolce di tutto il sud est asiatico, si trasforma completamente: la superficie quadruplica (mediamente, da 3000 a 12000 km quadrati ), la profondità passa da 2 a 10 metri, le foreste intorno vengono allagate, e le acque del fiume Tonlé Sap, emissario del lago, vengono convogliate verso di esso dall’imponente Mekong. Il flusso della corrente, in altre parole, viene invertito, e una quantità immensa di acqua viene riversata in questo bacino, che diventa luogo ideale per la riproduzione di innumerevoli varietà di pesce, attirando quindi una varietà impressionante di specie di uccelli. È un’esplosione di vita, uno degli spettacoli più belli che questo angolo di mondo ci offre, ennesimo regalo di una natura che a questo paese, e a noi, ha dato tanto.

Non stupisce, quindi, che, nel 2001, questa splendida regione sia stata dichiarata dall’UNESCO “riserva della biosfera”. È un giusto riconoscimento all’unicità di questo luogo, apprezzato da un numero sempre crescente di persone, e, al contempo, un passo concreto verso la sua tutela e protezione.

Cosa fare e vedere nel Lago Tonlé Sap ?

  • Fare birdwatching

Il Tonlé Sap è una meta privilegiata per moltissime specie di uccelli. Non c’è posto migliore, quindi, per fare bird watching e ammirare nel loro ambiente naturale cicogne, pellicani, marabù, ibis e molti altri generi di pennuti. Il periodo ideale è la stagione secca (dicembre- aprile) in quanto, a causa del ritiro delle acque in altre zone del paese, la concentrazione di animali aumenta a dismisura, con scene “che richiamano i piu’ bei documentary della National Geographic”.

Uccelli del lago Tonle Sap - Cambogia

Uccelli del lago Tonle Sap – Cambogia

Chi vuole godere al massimo di tanto splendore può visitare la splendida risorsa di Prek Toal, un vero e proprio santuario degli uccelli situato a nord ovest del lago. Qui, con pochi dollari (circa 30$ a persona per un pernottamento nella riserva), ci si può assicurare un’esperienza fantastica, che raggiunge l’apice all’alba o al tramonto, quando si viene completamente avvolti dalla magia del luogo. Diverse sono le agenzie che organizzano escursioni, che comprendono, a seconda del prezzo, pernottamento, pasti, guida e binocolo. Tra di esse la  Sam Veasna Center che propone gite i cui proventi finanziano progetti di educazione ambientale e contribuiscono alla salvaguardia di questo habitat unico.

  • Visitare i villaggi galleggianti del lago Tonlé Sap

Se il birdwatching in questo santuario della natura vale da solo il viaggio, ciò che rende davvero unica e memorabile un’escursione nel lago Tonlé Sap è la visita dei villaggi galleggianti che ne costeggiano le rive.

Avete presente i mercati sull’acqua che rendono Bangkok, la Venezia d’Oriente, giustamente celebre in tutto il mondo? Ecco, moltiplicate il tutto, conditelo con l’ospitalità cambogiana (e le spezie!!), aggiungete la magia di un luogo unico al mondo e mescolate. In questi villaggi, infatti, non solo il mercato, ma tutta la vita si svolge sull’acqua! Scuole, officine artigianali, monasteri e luoghi di meditazione e preghiera, pescherie, perfino palestre. Questa gente e l’acqua sono un organismo unico. La simbiosi con l’ambiente circostante è totale e lascia veramente il segno. Visitare questi luoghi, specie per un occidentale, è quindi il modo privilegiato non solo per scoprire la vera anima cambogiana, quella autentica e non turistica, ma anche e soprattutto per riscoprire una lezione che molti, travolti dall’ansia e dallo stress, sembrano aver perso: il vivere in armonia con l’ambiente, rispettandone i tempi e non cercando di soggiogarlo. Non si tratta di poesia, ma di realtà concreta! Un esempio per tutti; durante la stagione delle piogge, quando il lago aumenta drammaticamente la propria portata d’acqua e la propria superficie, il villaggio di Chong Kneas e con lui molti altri, si spostano come nomadi di diversi chilometri. Il lago non viene quindi ostacolato, ma viene “lasciato libero”. L’ambiente, caso purtroppo ormai assai raro, non viene piegato al servizio dell’uomo, ma, per quanto possibile, preservato e protetto.

Pescatori Nomadi della Cambogia

Nomadi del lago Tonle Sap in Cambogia

Occupando il Tonlé Sap un’area tanto vasta, va da sé che sono numerosi i villaggi galleggianti che si possono ammirare. Tra di essi, il più famoso è senza dubbio Chong Kneas. Posto a circa 11 km da Siem Reap, è comodamente raggiungibile in barca (circa 20$ a persona), in moto o in bicicletta, attraverso un rilassante percorso fatto solo di pace e risaie. È il villaggio più affollato e “turistico”, ma lo spettacolo che si ammira dalla prospiciente collina di Phnom Krom, dove attraccano le barche, compensa tutto il resto.

Da vedere anche Kompong Pluk, villaggio su palafitte molto più pacifico rispetto e Chong Kneas, e Me Chrey, che si sta affacciando al pubblico del turismo solo di recente. Questo grazioso agglomerato di case, durante la stagione delle piogge, si raccoglie intorno a una pagoda, che funge quasi da piazza e da focolare. Chi, infine, vuole visitare un villaggio di pescatori dove è la cultura vietnamita a essere predominante, non deve fare altro che andare a Kompong Luong, pittoresco villaggio adagiato sulla riva occidentale del sorprendente lago Tonlé Sap.

  • Sostenere le comunità locali della Cambogia nei dintorni del lago Tonle Sap

Il turismo è uno dei modi migliori per aiutare il popolo cambogiano, che sta cercando faticosamente di uscire da decenni bui e dolorosi collegati all’eccidio operato dai Khmer Rossi di Pol Pot. In tutto il paese, dalla costa al confine con la Thailandia, fino alle remote province orientali di Mondulkiri e Ratanakiri, fioriscono le organizzazioni non profit che finanziano progetti di sviluppo e  cercano di aiutare le persone in difficoltà. Fare shopping in una di queste istituzioni, quindi, vi consentirà non solo di portarvi un ricordo di questo splendido paese, ma anche e soprattutto di aiutare. Girovagando tra i numerosissimi negozi ( particolarmente abbondanti a Siem Reap – Angkor Wat ), potrete trovare splendidi oggetti di artigianato, gioielli, sculture, e souvenir etc. Armatevi di pazienza, dunque, e andate a caccia dell’affare migliore !

Quando andare in Cambogia per visitare il lago Tonlé Sap ?

Premesso che il Tonlé Sap è bello tutto l’anno, il periodo migliore per visitarlo va’ da Novembre a Marzo, quando le temperature si aggirano intorno ai 25/30 gradi e l’umidità e’ minore rispetto al periodo delle piogge. Questo e’ anche il periodo migliore per avvistare gli uccelli che si radunano a migliaia. Per chi non puo’ viaggiare nella stagione asciutta, potra’ comunque godere di splendidi paesaggi anche nel periodo delle piogge. E’ chiaro che viaggiare in questo periodo richiede un maggiore spirito di adattamento.

Lo staff di InnViaggi Asia, con personale italiano residente in Thailandia e Cambogia, potrà aiutarvi nell’organizzazione e pianificazione del vostro itinerario di viaggio in Cambogia ed assistervi ( in italiano ) durante il soggiorno in Cambogia.

Potrebbero interessarti anche le Guide Cambogia:

InnViaggi Asia raccomanda e collabora con…

Offerte & Last Minute Cambogia & LaosCatalogo InnViaggi Asia

I commenti sono chiusi