Festival delle Lanterne o Loi Krathong

Il Festival delle Lanterne

Il Festival delle Lanterne regala forti emozioni

Il Festival delle Lanterne: una delle cerimonie religiose più autentiche e suggestive del sud-est asiatico che si svolge in Thailandia

Tra le feste più caratteristiche della Thailandia spicca il Festival delle Lanterne o Loi Krathong, un evento spettacolare, dove religione buddhista e tradizioni si fondono in un mix di emozioni indimenticabili.

Nella notte di luna piena del dodicesimo mese del calendario Thai, i thailandesi, al termine della stagione monsonica, danno vita ad un festival che anima il paese da oltre 800 anni. Il Festival delle Lanterne che è solitamente diviso in due momenti: il Loi Krathong o festival delle luci e Yi Peng o festival delle lanterne.

Durante i Loi Krathong delle composizioni floreali realizzate su foglie di cocco vengono prima illuminate con delle candele e poi adagiate sull’acqua per lasciarle andare con la corrente. Nello Yi Peng invece delle speciali lanterne di carta lavorata a mano vengono scaldate come delle mongolfiere e vengono lanciate in cielo, mischiandosi cosi’ con la luce delle stelle. L’acqua, così, viene punteggiate da migliaia di luci e il cielo si infiamma di oro e di rosso in un’atmosfera mistica e suggestiva.

Il lancio delle lanterne

Il lancio delle lanterne

I festeggiamenti durano una settimana, ma le celebrazioni vere e proprie durano tre giorni: la prima sera vengono liberate le lanterne, in cielo e in acqua, mentre nei giorni successivi si susseguono rappresentazioni musicali, spettacoli e fuochi d’artificio a conclusione della festa. Tutto davvero imperdibile, uno spettacolo che vi lascerà con il naso all’insù per godersi questa splendida magia.

Vivere in prima persona il Festival delle Lanterne o Loi Krathong significa provare un’esperienza unica, in grado di arricchirci interiormente, cosi’ tanto da farci presto desiderare di voler tornare in questo splendido paese chiamato Thailandia.

scopri le nostre offerte

Loi Krathong: il festival delle lanterne sull’acqua

La parola Loi Krathong deriva dal termine Loi che significa “galleggiare” e da Krathong che significa cesto o cestino realizzato con materiali naturali quali il bamboo, il rattan o le foglie di cocco. Questi cestini realizzati a mano dai locali vengono adagiati sull’acqua e dolcemente si allontanano dalla riva seguendo la corrente della vita. Nell credenza popolare della Thailandia più il nostro Loi Krathong si allontanerà dalla riva e più la sua luce continuerà a brillare nella notte, tanto più l’anno che ci aspetta sarà ricco di gioie e fortuna ! Le luci del tramonto, la luna piena, il silenzio e il tripudio di luci poi, rendono l’atmosfera del Loi Krathong assolutamente unica.

Il Loi Krathong

Il momento in cui le lanterne vengono adagiate in acqua

Ognuno può realizzare il proprio Krathong con materiali naturali e decorarlo come meglio crede, con fiori di loto, incenso, ma anche inserendo all’interno monete e cibo portatrici di buona sorte. Chiramente i turisti in tutte le zone della Thailandia possono acquistare degli spendidi krathong già preparati per godere anch’essi della magia di questo festival delle lanterne (o Loi Krathong) che ogni anno richiama in Thailandia turisti da tutto il mondo.

Ma vediamo più in dettaglio come si svolge questo Loi Krathong. Sul far della sera tutti si riuniscono sulla riva di un fiume, del mare, di un lago o canale ed è in quel momento che inizia la magia: i cesti vengono rilasciati nell’acqua che in pochi minuti si trasforma in un letto di stelle scintillanti in un’atmosfera di silenzio surreale. Questo è infatti un momento di preghiera, raccoglimento e riconoscenza di tutto il popolo della Thailandia verso il trascendentale, durante il quale si ringrazia per le situazioni positive vissute durante l’anno precedente. Questo rito, oltre ad essere molto suggestivo, è un momento di purificazione  e spiritualità ed è fortemente legato al buddismo: le candele omaggiano il Buddha, mentre i cesti rappresentano i peccati e la rabbia che vanno via con il movimento delle acque, rilasciando tutta la negatività. La suggestività è molto elevata.

La leggenda vuole che i partecipanti a questa cerimonia si debbano tagliare una ciocca di capelli o le unghie per inserirle nel cesto, togliendo così da sé le parti negative e dando spazio alla buona fortuna. Secondo alcuni, nei tempi antichi, questo rito era un modo per venerare la dea dell’acqua, secondo altri un modo per mostrare rispetto alle divinità Vishnu, Shiva e Brahma.

Yi Peng: il Festival delle lanterne del cielo.

Questo festival si svolge principalmente nel nord della Thailandia. Dopo aver espresso un desiderio o rivolto una preghiera al Buddha, i Thai lasciano volare le lanterne cilindriche precedentemente scaldate con una candela. Alcuni scrivono i propri desideri sulla carta e sperano così che questi si possano realizzare. In questa notte magica anche le case e i templi vengono addobbati con le luci e spesso non mancano fuochi d’artificio. Il delizioso cibo di strada e la musica dal vivo allietano ancora di più la serata.

Tutta la Thailandia prende parte ai festeggiamenti, con lanterne che volano in aria e cestini che galleggiano nell’acqua, trasformando cielo e mare in un tripudio di luci. Tra tutte le città in cui si realizza il festival uno dei più suggestivi è a Chiang Mai: soprattutto nel centro buddista Lanna Duthanka, lungo il fiume Ping e nel fossato che circonda la città vecchia si riuniscono centinaia di

Il festival alla sera

Una miriade di lanterne illuminano il cielo

persone per dare vita ad uno spettacolo unico. Il Festival delle lanterne si sviluppa anche nei luoghi balneari come Phuket: tutte le spiagge principali della costa occidentale di Phuket prendono parte alle feste di Loy Kratong, con un mix di gente del posto e tantissimi turisti. Tra i luoghi di Phuket, Saphan Hin Park e Suan Luang Park sono quelli più popolari.

Come ci si aspetta dalla frizzante capitale Bangkok, l’evento si tiene lungo le rive del fiume Chao Phraya e ovunque ci sia acqua.

Un altro importante luogo è il parco storico di Sukhothai, la prima capitale del Paese, situata nella parte sud della Thailandia del nord, oggi patrimonio mondiale dell’Unesco: qui migliaia di lanterne illuminano le rovine dell’antica città, vengono posizionate sui rami degli alberi e intorno alle sculture delle divinità. Non mancano sfilate, spettacoli di fuoco d’artificio e concerti che attraggono un gran numero di turisti thailandesi e stranieri.

Per le province del nord est, sul fiume Mekong, vi è una spettacolare processione di barche illuminate fatte da bambù dagli abitanti del villaggio. Le barche sono progettate e costruite per imitare creature mitiche e sono decorate con fiori e migliaia di lanterne e lampade.

In conclusione il Festival delle Lanterne o Loi Krathong è un evento talmente mistico e suggestivo che sarebbe da vivere almeno una volta nella vita, che siate famiglie con bambini, coppie di innamorati e semplici turisti, librate le vostre lanterne in cielo ed esprimete un desiderio… e chissà che proprio in quella magica sera non si avveri!

Vuoi informazioni circa un viaggio personalizzato in Thailandia che ti permetta di ammirare il Loi Krathong? Contattaci

Vuoi vedere tutte le nostre proposte di viaggio in Thailandia? Catalogo Viaggi


InnViaggi Asia raccomanda e collabora

Logo TripAdvisor

Logo Lonely Planet

Offerte & Last Minute – Catalogo InnViaggi Asia


 

Commenti

commenti

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi