Le Isole Similan: un angolo di paradiso da preservare

Snorkeling

Una delle isole Similan rimarrà chiusa al pubblico dalle autorità thailandesi per qualche tempo. Si tratta dell’isola di Koh Tachai, vero e proprio paradiso incontaminato; anzi, per dirla con le parole della guida di Innviaggi: “regno incontrastato di coralli e pesci tropicali, che faranno del vostro viaggio nella costa delle Andamane, un susseguirsi di sorprese e di forti emozioni per chiunque abbia la fortuna di poterla visitare”.

Un’escursione destinata a scomparire, almeno temporaneamente, dalle offerte dei pacchetti viaggio per la Thailandia. Sembra infatti che le troppe visite e immersioni, i molti picnic e gli eccessivi attracchi di imbarcazioni abbiano nel tempo danneggiato il delicato ecosistema dell’isola. Da qui la decisione delle autorità di salvare questo angolo di paradiso, chiudendolo al pubblico a partire dal 15 maggio.

Fino a quando? Le autorità non lo specificano, sostenendo un controllo annuale della natura di Koh Tachai in vista di una possibile riapertura. Intanto, fanno sapere, le altre isole dell’arcipelago saranno riaperte al pubblico a partire dal 15 ottobre.

Le Similan offrono eccellenti esperienze di diving adatte a ogni livello, da un rilassante snorkeling a due soli metri di profondità a più impegnative e appassionanti immersioni in fondali di trenta metri. Nella foresta pluviale che circonda il quartier generale del Parco, nell’isola di Ko Miang, è possibile inoltre avventurarsi in alcuni percorsi di trekking per ammirare la gloriosa vita selvaggia della fauna terreste. Dalle 39 e sgargianti specie di uccelli, agli stravaganti granchi e agli scoiattoli conosciuti come volpi volanti, non sarà difficile per il viaggiatore sentire intorno a lui quell’energia, quell’atmosfera e quello stupore, che solo un luogo incontaminato e meravigliosamente esotico è in grado di farci provare.

Informazioni su Christian Grimaccia

Khristian Grimaccia, classe 1972. Una laurea in legge ed un giro del mondo in barca a vela che lo hanno portato in Sud-America, Caraibi, Centro America, Galapagos, Polinesia, Nuova Zelanda e Australia, fino a quando e’ approdato nel Sud-Est Asiatico. Dal 2004 vive in Thailandia dove e’ coordinatore del Team InnViaggi. Nel tempo libero viaggia per l’Asia in compagnia del piccolo Jonathan, alla ricerca di nuove rotte ed orizzonti per i clienti InnViaggi Asia...
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi