I Templi di Mrauk U: uno dei luoghi più suggestivi del Myanmar

I Templi di Mrauk U

Uno dei luoghi più suggestivi del Myanmar

Le rovine degli splendidi Templi di Mrauk U rappresentano uno dei luoghi più suggestivi del Myanmar occidentale. Già solo l’atmosfera che caratterizza questo luogo colpisce chi lo visita: le rovine, infatti, raccolte in una zona collinare, poste sulla vetta o a ridosso di ripide collinette intervallate da torrenti e vegetazione, sono inserite in una cornice naturale affascinante. Scopri le offerte di InnViaggi e prenota un viaggio in Myanmar!

templi di mrauk u myanmar birmania

I templi di Mrauk U sono una tappa insolita e affascinante durante un viaggio in Myanmar

Sebbene molti resti di stupa si trovino accanto alla porzione meridionale dell’omonima città, il sito vero e proprio dei Templi di Mrauk U sorge a un chilometro circa a nord est dal centro abitato. Conta circa 70 templi, stupa o mura di città identificati con un nome, oltre a decine di altri siti senza denominazione. Poiché i lati settentrionale e occidentale sono naturalmente difesi da colline e torrenti, la maggior parte delle mura si sviluppa sulla fascia orientale: queste, però, sono discontinue perché costruite per colmare gli spazi presenti fra le barriere naturali del territorio.

I Templi di Mrauk U sono una delle meraviglie del Myanmar: un sito archeologico che, sebbene non molto noto, testimonia perfettamente l’importanza che Mrauk U ebbe come antica capitale dell’Impero Arakanese.

Le rovine del Palazzo e il museo

palazzo reale templi di mrauk u myanmar birmania

I resti del Palazzo Reale di Mrauk U sono imperdibili

Dell’originario Palazzo Reale (la cui realizzazione risalirebbe, secondo alcuni, al 1430 e, secondo altri nel 1553) restano oggi solo le mura, le porte e blocchi di arenaria; gran parte del complesso, infatti, fu distrutto da un incendio. Esteso fra le mura del Palazzo, un museo raccoglie un’interessante collezione di sculture religiose e manufatti ritrovati nei pressi di Mrauk U.

Nel cortile antistante si possono ammirare diverse immagini di arenaria tra cui uno yoni indu (piedistallo a forma di vagina fatto per sorreggere il lingam o fallo di Shiva), Buddha senza testa, statue di Vishnu e varie stele con iscrizione.

L’interno accoglie una collezione di reperti risalenti ai periodi di Wethali, Mrauk U e Konbaung. Camminando lungo le sale è un susseguirsi di Buddha, piccoli stupa in bronzo, statuette di Krishna, tavolette votive, strumenti musicali, architravi di arenaria provenienti da Mrauk U e risalenti al XV secolo, frammenti di affreschi del tempio di Shittaung, ceramiche dipinte e tele abbellite da iscrizioni in varie lingue tra cui l’arabo. Una visita a questi spazi rappresenta un viaggio imperdibile nell’affascinante storia di queste terre!

Shittaung

Fra i Templi di Mrauk U, lo Shittaung è quello che meglio conserva la bellezza originaria.

Shittaung templi di mrauk u myanmar birmania

L’esterno dello Shittaung è adornato da bellissime sculture

Il nome di questo complesso -realizzato nel 1535 per volere del re Minbin, il più potente dei sovrani del Rakhaing- significa “Santuario delle 80.000 immagini”, per lo straordinario numero di figure sacre ritrovate al suo interno. La pianta di questo edificio fu concepita come un labirinto dalla forma simile a una girandola: questo aspetto lascia pensare che il tempio fosse utilizzato per i riti di iniziazione durante i quali, percorrendo i vari passaggi interni, venissero lette formule buddhiste scolpite nell’arenaria. Con i suoi muri spessi e le piccole finestre affacciate su un ampio panorama, lo Shittaung era, probabilmente, anche una fortezza utilizzata a scopo difensivo.

Il tempio appare come un quadrato a più strati con stupa dalle pareti dritte, leggermente curvate verso la cima e terminanti con un pinnacolo (sikhara). Trentatre stupa più piccoli circondano la parte settentrionale e meridionale del grande stupa posto in alto e al centro, formando un’apertura a ventaglio. Nella piattaforma più bassa, invece, spiccano due stupa in arenaria: la Nay Win Paya (la ‘Paya del tramonto’) di forma circolare e la Nay Htwet Paya (‘paya dell’alba’) di forma ottagonale.

I blocchi di laterite e di arenaria, assemblati a secco per realizzare questo imponente complesso, furono trasportati lungo i torrenti che scorrono nella zona.

Lo Shittaung Pillar, bellissimo obelisco quadrangolare alto 3 metri e finemente decorato con iscrizioni in sanscrito, spicca all’ingresso del tempio; fu portato a Mrauk U nel 1535 da Wethali per volere del re Minbin.

Shittaung templi di mrauk u myanmar birmania

L’interno dello Shittaung offre affascinanti sculture

Entrando nello Shittaung si è subito accolti da uno spettacolo incredibile: la prima camera, infatti, lungo la sua parete esterna presenta una serie di portici con coppie di Buddha seduti schiena contro schiena. La parete interna del passaggio presenta lastroni di arenaria con rilievi disposti su sei livelli, alcuni ancora dotati di pittura.

E’ un incredibile susseguirsi di immagini, tutte da ammirare: figure impegnate in combattimenti di boxe, danze e rappresentazioni teatrali -tipiche attività che si svolgono durante le feste-  persone al lavoro con elefanti, bufali e buoi, più di 1000 sculture raffiguranti scene della vita di Buddha e, ancora, uomini e donne coinvolti in cerimonie religiose. Nelle due gallerie interne centinaia immagini di Buddha sono racchiuse in nicchie, mentre il passaggio più interno conduce a un’impronta di Buddha.

Nello spazio un tempo riservato a un cortile, infine, fu realizzata la sala delle preghiere: questa, dal soffitto ligneo splendidamente intagliato e dipinto, ospita le sculture di Buddha più interessanti.

Andaw Paya

Andaw Pagoda templi di mrauk u myanmar birmania

Le nicchie con Buddha sono una costante dei Templi di Mrauk U

Adiacente allo Shittaung si trova l’Andaw Paya, monumento ottagonale di dimensioni più ridotte che presenta, però, la stessa disposizione lineare. La sala delle preghiere, infatti, si trova anche in questo caso ad Est, mentre nella porzione occidentale si erge un santuario a più guglie. Sedici stupa (zedi), disposti a ferro di cavallo, circondano le piattaforme meridionali e settentrionali; come nello Shittaung, piccole finestre consentono all’aria e alla luce e l’aria di entrare, ma in questo tempio sono solo due i corridoi concentrici lungo i quali si susseguono nicchie contenenti immagini di Buddha.

L’edificio -realizzato nel 1521 per volere di re Minhlaraza- venne ricostruito dal re Minrazagyl nel 1596 per custodire un frammento di dente portato probabilmente dallo Sri Lanka dal re Min Bin all’inizio del XVI secolo.

Yadanapon Paya

Subito a nord dell’Andaw Paya si riconosce lo stupa più grande dei Templi di Mrauk U, di cui restano solo la parte inferiore della “campana” e la base. Il resto della struttura, infatti, fu danneggiato nel corso della Seconda Guerra Mondiale. L’edificio, alto ben 60 metri, fu realizzato nel 1612 per volere della Regina Shin Htway di Mrauk U. Ai quattro angoli del muro circostante sono ancora ben conservati i chinthe, guardiani dal corpo metà leone e metà drago. Una scala posta su uno dei lati permette di salire in cima al tempio per ammirare le rovine dei Templi di Mrauk U dall’alto in tutta la loro bellezza.

Dukkanthein

dukkanthein templi di mrauk u myanmar birmania

Le fantastiche nicchie contenenti Buddha del Dukkanthein

Posto a nord ovest dello Shittaung, su una collina, il Dukkanthein fu costruito nel 1571 per volontà del Re Minphalaung. L’aspetto di questo edificio ricorda un bunker e forse proprio a questo è legato il suo nome che significa “sala delle ordinazioni che rinforza spiritualmente la città”.

Due ampie scalinate in pietra si sviluppano sui lati orientale e meridionale; sopra un grande santuario dalle pareti spioventi si aprono terrazze sormontate da stupa a cupola. All’interno, due chiostri a ferro di cavallo circondano il sacrario rettangolare posto al centro dal quale una serie di scalini porta a una camera di Buddha a forma di uovo. Attorno ai chiostri, si possono ammirare ben 146 nicchie di Buddha e rilievi di arenaria raffiguranti 64 diverse acconciature delle mogli dei nobili di Mrauk U.

Pitaka Taik

Un piccolo sentiero conduce al Pitaka Taik, edificio compatto e riccamente decorato costruito in una posizione più defilata rispetto agli altri Templi di Mrauk U, a nord est del Dukkanthein.

Realizzato nel 1591 durante il regno del Re Minphalaung per custodire il Tripitaka (canone buddhista), nelle sue ridotte dimensioni conserva l’originario tetto a cinque livelli e belle decorazioni dell’ingresso.

Laungbanpyauk Paya

Laungbanpyauk pagoda templi di mrauk u myanmar birmania

La bellissima “pagoda dei piatti” di Laungbanpyauk

Risalente al 1525, questo zedi è chiamato “Pagoda dei piatti” grazie a una delle sue caratteristiche più peculiari: nella realizzazione di questa struttura, una delle pareti della parte frontale venne decorata con piastrelle simili a piatti, vivacemente colorate di giallo, verde, blu, rosso e bianco.

La base dello zedi presenta sedici nicchie, un tempo arricchite da altrettante immagini del Buddha, che ancora mantengono belle architravi scolpite; lo stupa ottagonale – oggi alto 23 metri, in origine di 37 metri d’altezza- ricorda nello stile i sikara dell’Andaw Paya.

Sakyamanaung Paya

A circa un chilometro a nord est dell’antica mura del Palazzo Reale, lo Sakyamanaung Paya fu realizzato nel 1629 durante  il regno del re Thirithudhammaraza. La parte inferiore di questo zedi, altro 85 metri, è a sezione ottagonale e composta da più livelli. Due yakka (giganti), in una postura a metà fra quella inginocchiata e quella accovacciata, si ergono con fierezza vicino alla porta che conduce al complesso.

Quando andare ai Templi di Mrauk U

Il Myanmar è caratterizzato da un clima tropicale, con tre stagioni distinte: quella fresca e secca (da novembre a fine febbraio),  quella calda (da marzo a maggio) e il periodo delle piogge (da metà maggio a ottobre). In quest’ultima stagione le precipitazioni sono molto abbondanti, soprattutto nelle regioni lungo la costa e lungo i rilievi montani.

La zona di Mrauk U è interessata da un clima caldo per buona parte dell’anno, con piogge estive molto abbondanti. Il periodo migliore per visitare i Templi di Mrauk U è compreso tra dicembre e gennaio, quando le temperature -comprese tra 28 e 29° C- sono più fresche rispetto agli altri periodi rendendo la visita più gradevole.

Come arrivare ai Templi di Mrauk U

I Templi di Mrauk U sono, come detto, uno degli angoli più  interessanti del Myanmar, reso ancor più affascinante dalla sua posizione geografica e dal fatto di non essere interessato da un turismo “di massa”. Per raggiungere questo sito archeologico basta raggiungere Sittwe, località affacciata sul Golfo del Bengala; da qui una traversata con un’imbarcazione consente di raggiungere i Templi di Mrauk U e di abbandonarsi a tutta la loro bellezza.

Cosa aspetti ad organizzare un tour alla scoperta dell’antica Birmania? Consulta le offerte viaggio per il Myanmar e contattaci!

Potrebbero interessarti le guide Myanmar:

Myanmar Guida Pratica
Alla scoperta di Yangon
Alla scoperta di Mandalay
Alla scoperta del Lago Inle
I Templi di Bagan

InnViaggi Asia raccomanda e collabora con…

Offerte Viaggio Myanmar (Birmania) – Catalogo InnViaggi Asia

 

I commenti sono chiusi