Surf in Indonesia

Surf in Indonesia

Surf in Indonesia, adrenalina e divertimento assicurati!

Surf in Indonesia: adrenalina allo stato puro!

L’Indonesia richiama tantissimi appassionati di surf da ogni parte del mondo. Ed è impossibile rimanere delusi dalle aspettative: le spiagge deserte accompagnate da interminabili file di palme, onde lunghe e perfette che si infrangono su splendide barriere coralline e bungalow di bambù immaginate prima dell’arrivo sono ritrovate in diverse località del Paese.

Qual è il periodo migliore per fare surf in Indonesia?

La stagione secca -da maggio a settembre- porta con sé grandi mareggiate provenienti dall’Oceano Indiano senza vento di mare. Gli alisei soffiano da est a sud-est, quindi i venti presenti a Bali sono di terra. Da ottobre ad aprile, nella stagione delle piogge, gli alisei soffiano da ovest a nord-ovest, divenendo di terra sulla costa opposta a quella di Bali, da Sanur a Nusa Dua.
Il periodo compreso tra giugno e agosto è, solitamente, quello più favorevole alle mareggiate grandi e regolari.

Cosa portare con sé

In Indonesia le onde si infrangono generalmente su basse barriere coralline, quindi con una certa violenza.
Per questo motivo sarà ideale una tavola più lunga di qualche centimetro, per evitare di essere in ritardo alla partenza.
Di solito i surfisti usano, qui, tavole da sette a sette piedi e mezzo; tuttavia, a Bali potrebbero essere indicate quelle più corte, mentre chi vorrà cimentarsi con onde più alte si troverà più comodo con tavole lunghe circa otto piedi.

Le zone migliori per fare surf

Diverse sono le zone ideali per fare surf in Indonesia.

Surf in Indonesia

Ulu Watu, bellissima spiaggia di Bali

Bali è promossa come la mecca dei surfisti: Ulu Watu, sulla costa occidentale, è davvero un paradiso per chi ama questo sport! L’onda è costituita da tre sezioni principali, tutte sinistre. The Peak, un’onda di alta marea che regge mareggiate sia piccole che grandi, si trova di fronte alla grotta. Racetracks, un po’ più avanti lungo la scogliera, è un’onda molto ripida che dà il meglio di sé a marea media, migliorando a marea calante, raggiungendo quasi i sei piedi d’altezza sebbene l’acqua sia molto bassa. Con la bassa marea e un forte moto ondoso è assolutamente da provare l’Outside Corner che vi farà volare per centinaia di metri!
I break di Kuta e di Legian sono particolarmente adatti ai principianti, anche se è sempre necessaria un po’ di cautela: le onde, infatti, tendono a volte a gonfiarsi molto e le correnti possono diventare molto forti.
Medewi, posta nella parte occidentale di Bali, è una lunga onda di sinistra su un fondale di roccia e sabbia che consente una lunga scivolata, pur non essendo particolarmente cava. Qui, dato che gli alisei soffiano dal mare, il momento migliore per dedicarsi al surf è al mattino presto, con la marea crescente o alta.

Surf in Indonesia

Sumba, meta sempre più popolare tra i surfisti

Anche Nusa Tenggara offre diverse località ideali per praticare il surf.
Lo Scar Reef, sulla costa occidentale di Sumbawa, è un break sinistro che si infrange su una barriera di coralli aguzzi e dà il meglio di sé con l’alta marea.
L’onda Supersuck si rovescia verso l’esterno trasformandosi nel sogno di ogni surfista che voglia surfare sui tubi. Il ripido take-off diventa un lungo imbuto, con un bowl risucchiante sul fondale particolarmente basso. Per dare il meglio di sé, però, Supersuck ha bisogno di una grande mareggiata.
Yo Yo, un reef break destro, è piuttosto profondo rispetto a Supersuck, ma con la marea bassa o calante la parte finale tende a diventare molto bassa. Per provare questo break il momento migliore è il mattino presto.
A Lakey Peak, sulla costa sud-orientale, si può praticare il surf in ogni mese dell’anno. Si tratta di un classico picco A-frame (a tetto spiovente) che genera onde destre e sinistre. Di solito tiene grosse mareggiate e regala tubi scavati, ma è bene prestare molta attenzione ai surfisti che tentano di entrare nel tubo da dietro.
La popolarità di Sumba e di Timor è in costante crescita. Rua, posta nella zona sud-occidentale di Sumba, è il luogo verso cui dirigersi; è un reef break sinistro, su cui in alta stagione gli alisei soffiano laterali o da terra. Anche Tarimang, al centro della costa meridionale di Sumba, offre onde molto invitanti, mentre Baing è conosciuta come la capitale del surf di Sumba Est.

Sulla penisola sud-occidentale di Lombok, Desert Point è stata eletta come migliore onda del mondo. Nei giorni migliori, questa onda sinistra veloce e turbante, particolarmente indicata per i surfisti più esperti, si infrange sulla barriera corallina raggiungendo altezze comprese tra i 1,50 metri e i 3 metri.
Kuta vanta onde di livello mondiale e acque incredibilmente turchesi. Sulla barriera corallina estesa di fronte alla baia ci sono ottimi break destri e sinistri; da provare anche i reef posti a est di Tanjung Aan.

surf in indonesia

Le spettacolari onde a tubo di Pulau Panaitan

Grajagan (G-Land), nel Parco Nazionale di Alas Purwo, la riserva naturale che occupa l’estremità sud-occidentale di Java, vanta uno dei break più famosi al mondo. G-Land è una sinistra velocissima con diverse sezioni di partenza, tubi giganteschi e muri alti e velocissimi. La barriera corallina si estende intorno al capo e, quando arriva una mareggiata pulita, lo spettacolo del susseguirsi dei grandi tubi di sinistra è davvero meraviglioso.
Le spiagge nei pressi di Pelabuhan Ratu, a Java Ovest, vantano ottimi break che si infrangono sia sulla roccia sia sui fondali sabbiosi, mentre Batu Karas, nei pressi di Pabdangaran, offre bellissimi break sulla spiaggia, ideali per i principianti.
Pulau Panaitan, nel Parco Nazionale di Ujung Kulon, è meta ideale per coloro che ricercano grandi onde a tubo. In questa zona, infatti, le onde si infrangono su barriere coralline molto basse, diventando sempre più veloci e cave nella sezione finale. Questa zona è riservata esclusivamente ai surfisti più esperti.

Situata a Sumatra Nord, Pulau Nias è la località più frequentata dai surfisti. Il break destro di Teluk Lagundri è un’onda relativamente breve, ma se c’è la misura diventa un tubo alto e stretto dal take-off alla parte finale. Il reef esterno inizia a funzionare solo con una solida mareggiata pulita di circa 4-6 piedi. Nelle vicinanze, il break destro di Sorake, famoso a livello mondiale, è costantemente presente tra giugno e ottobre.

Con tutti questi luoghi splendidi e con queste onde perfette, fare surf in Indonesia significa davvero “divertimento assicurato”!

Vuoi organizzare un viaggio personalizzato nell’isola di Bali? Contattaci subito

Guarda le offerte viaggio, i nostri tour e pacchetti su Bali e l’Indonesia!

Taggato , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *