Phu Quoc, mare e relax in Vietnam

Phu Quoc – Vietnam

La paradisiaca Phu Quoc, nel Vietnam meridionale, è il luogo ideale per godere di mare e relax. Consulta le Offerte viaggio (anche Last Minute) e i Pacchetti vacanze Vietnam di InnViaggi Asia

Una paradisiaca spiaggia sulle coste di Phu Quoc, in Vietnam

Una paradisiaca spiaggia sulle coste di Phu Quoc, in Vietnam

Phu Quoc è una bellissima isola a forma di lacrima nel golfo di Thailandia, a 45 chilometri dalla costa del Vietnam e 15 a sud da quella della Cambogia; lunga circa 50 chilometri, è coperta per il 70 per cento da foresta primaria (area dichiarata Parco Nazionale). È circondata da rive che scivolano nell’oceano formando quelle che sono state definite “le ultime grandi spiagge vergini dell’Asia”.

Le verdi piantagioni di pepe di Phu Quoc, prodotto tipico

Le verdi piantagioni di pepe di Phu Quoc, tipico prodotto dell’isola

Fino a poco tempo fa Phu Quoc era conosciuta principalmente per le sue piantagioni di pepe e per le fabbriche di nuoc mam (famosa salsa di pesce molto utilizzata nella cucina locale). Lo sviluppo turistico iniziò dopo che qualche gruppo di turisti vietnamiti venne attratto dalle peculiarità dell’isola, in modo particolare nella fascia occidentale della spiaggia di Bai Truong. Nel frattempo, però, l’isola era stata scoperta anche dai viaggiatori indipendenti del Sud-Est Asiatico, perennemente alla ricerca di lidi sconosciuti; questi si fermarono invece in piccole guest house lungo la costa nord, sulle spiagge di Ong Lang, un’alternanza di piscine rocciose e sabbia, e di Cua Can. In questa parte del territorio, inoltre, c’è Xe Beach in quella che viene definita Mango Bay, per gli alberi che crescono quasi in riva al mare. L’isola di Phu Quoc rappresenta quindi una delle località più belle per un soggiorno balneare nell’Asia Orientale, non solo per una vacanza indimenticabile ma anche per un weekend durante un soggiorno a Ho Chi Minh.

Pesce fresco sui banchi del mercato di Duong Dong

Ottimo pesce fresco sui banchi del mercato di Duong Dong

Spostandosi di pochi chilometri all’interno dell’isola si estendono le piantagioni di pepe di Khu Tuong, mentre scendendo verso sud s’incrocia Duong Dong, il maggiore centro dell’Isola.
Merita una sosta per visitare il caratteristico porto peschereccio in un canale fluviale bordato da palme, il mercato e la fabbrica di nuoc mam, dove il pesce viene fatto macerare in giganteschi tini di legno e orci di terracotta assumendo un colore brunito; una vera esperienza di antropologia culturale! Questo prodotto, inoltre, è anche il primo prodotto ad aver ottenuto il marchio di AOC, appellation d’origine contrôlée, dalla Comunità Europea.

Il mare di Bai Sao

Il meraviglioso mare di Bai Sao – Phu Quoc – Vietnam

Proseguendo a sud, la strada corre parallela alla Bai Truong, circa 30 chilometri di spiaggia ininterrotta che offre la possibilità di visitare gli allevamenti di perle; un luogo ideale per assistere a splendidi tramonti! All’estremo sud dell’isola si trova An Thui, il porto dove approdano i traghetti e sempre a sud c’è da ricordare Bai Sao, splendida spiaggia fuori dai classici circuiti turistici dove godere appieno della pace e della natura dell’isola.

Risalendo verso nord lungo la costa orientale si può ammirare la bellissima Bai Khem, la “spiaggia di crema” (letteralmente e cromaticamente), una delle più belle spiagge del Vietnam, ideale per gli amanti dello snorkeling e delle escursioni in mare. Proseguendo in direzione nord, un’altra deviazione conduce al villaggio di Ham Ninh, dove i pescatori locali raggiungono il largo a piedi, percorrendo lunghissime e traballanti passerelle di legno; a riva, invece, su grandi palafitte sono allestiti ristoranti che servono granchi in salsa di lime, sale e pepe… profumatissimo!

Rilievi collinari che si tuffano in mare a Phu Quoc

Rilievi collinari che si tuffano direttamente in mare a Phu Quoc

L’estrema area nord dell’isola è coperta dal Parco Nazionale di Phu Quoc, attraversato da una strada sterrata da cui partono sentieri adatti a trekker esperti. Il periplo si conclude sulla punta nord-ovest, nel villaggio di Ganh Dau, un balcone affacciato sulle isole al largo della costa cambogiana, distante meno di 5 chilometri! Phu Quoc ha anche assunto l’appellativo di “isola delle 99 montagne” per via delle moltissime formazioni di roccia calcarea che si sviluppano secondo una catena montuosa che attraversa tutta l’isola da nord a sud. La più lunga e suggestiva per i suoi scenari affascinanti è la cordigliera di Ham Ninh che si estende per circa 30 chilometri fino a raggiungere il picco più alto di tutta l’isola che è il Monte Chua (603 mt s.l.m.)

Le giornate a Phu Quoc trascorrono così: tra spiagge, piantagioni di pepe, mercati e villaggi. Gli scenari sono splendidi, la pace è assoluta e si avverte la sensazione di essere tra i pochi che possono godere di questo paradiso!

Come e quando andare a Phu Quoc in Vietnam ?

Alba sulle coste di Phu Quoc

Alba meravigliosa sulle coste di Phu Quoc

Da Saigon si può raggiungere l’isola con voli giornalieri oppure si può giungere da Can Tho (sul delta del Mekong), Rach Gia (città dall’atmosfera mercantile con alcuni monumenti interessanti) o Ha Tien (la più orientale città vietnamita affacciata sul golfo di Thailandia che segna il confine con la Cambogia) via barca.

Phu Quoc gode di un clima monsonico sub-equatoriale con due stagioni ben distinte: la stagione delle piogge (da giugno a ottobre) e la stagione secca (da novembre a maggio). Grazie a una stagione delle piogge molto breve e a una temperatura media annuale quasi sempre costante attorno ai 27°C (aprile e maggio sono i mesi più caldi con punte di 35°C), Phu Quoc si presta a un turismo balneare praticamente lungo tutto l’arco dell’anno!

Potrebbero interessarti anche le Guide Vietnam:

InnViaggi Asia raccomanda e collabora con…

Offerte & Last Minute Vietnam – Catalogo InnViaggi Asia

I commenti sono chiusi