Cosa vedere a Bali ? TOP 10

Cosa vedere a Bali? Le 10 migliori cose da fare nella meravigliosa isola degli Dei!

 
Stai cercando cosa fare a Bali? Cosa vedere a Bali? La nostra TOP 10 comprende tutte le attività essenziali, gli immancabili MUST: monumenti, musei, attrazioni, quartieri da visitare, attività turistiche e consigli di viaggio.
 

1) Alla ricerca della spiaggia perduta

 
tramonto spiaggia a Bali

Una delle principali aspettative di Bali sono il mare e le spiagge. Molte volte non si ha idea che Bali è un’isola di origine vulcanica e quindi trovare sabbia fine e bianca è impresa alquanto ardua. Le spiagge sono comunque bellissime ed esotiche, ma siamo lontani dalle acque cristalline della Thailandia, della Cambogia o delle Filippine. Non c’è molto di idilliaco (paesaggisticamente parlando!) nella spiaggia di Sanur, o in quella di Seminyak o Kuta, che da parte loro sono più famose per le feste e il surf che per il colore turchese dell’acqua.

Tuttavia, ci sono tratti costieri di una bellezza delirante e tra le tappe da non mancare vi consigliamo l’estremo sud della penisola di Bukit. Qui la Green Bowl beach è una spiaggia da cartolina! Anche Pandawa beach e Padang Padang sono spiagge meravigliose. Altrimenti, potrete nuotare con i delfini a Lovina (nel nord di Bali) o optare per altre sublimi spiagge di Bali come quelle ad Amed (leggere punto 6 di questo articolo). Consigliato è anche trascorrere qualche giorno sull’isola di Nusa Lembongan a 30 minuti di barca da Sanur.
 

2) Le risaie di Jatiluwih

 
Ho viaggiato in diversi paesi del sud-est asiatico e devo ammettere che le risaie di Bali sono tra le più belle che abbia mai visto. Devi andare a vedere le risaie di Jatiluwih, situate nel centro dell’isola, un po’ a nord di Ubud. Inoltre, sono state classificate come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, sia per la bellezza dei paesaggi e sia per l’importanza della coltivazione del riso nel Paese.

Jatiluwih in indonesiano significa “veramente meraviglioso” ed è davvero il termine giusto per descrivere le terrazze di riso del sito.
risaia a terrazza e panorama - indonesia
 

3) Uluwatu: tempio, scogliere e surf

 
Uluwatu è uno dei luoghi più famosi di Bali, famoso per il suo tempio in cima a una scogliera e per il suo spot amato da surfisti. Per quanto riguarda il tempio di Pura Luhur Ulu Watu, veniamo qui per la vista perché il panorama dell’Oceano Indiano è magico, ma non per il tempio perché solo i fedeli possono accedervi. Attenzione però alle scimmie, che sono numerosissime e birbanti, non esitano a saltare sui turisti per rubare occhiali, borse o qualsiasi altro oggetto luccicante o rassomigliante a del cibo. Mi raccomando non datele da mangiare!

tempio e scogliera a Uluwatu
 

4) La Monkey Forest a Ubud

 
Sempre per rimanere in tema di primati…nel cuore di Ubud, la capitale culturale di Bali, la Foresta delle Scimmie è una delle attrazioni turistiche dell’isola. Questa riserva è abitata da una colonia di macachi poco timidi e molto divertenti da osservare. Attenzione però a non avere cibo nelle borse perché sono molto intelligenti e sono dei formidabili borseggiatori. Idem per occhiali, cappelli o altri oggetti che potrebbero suscitare la loro invidia.

Monkey forest a Ubud
 

5) Ubud

 
Ubud è una pittoresca località sviluppatasi sui dolci pendii che salgono verso le montagne centrali dell’isola di Bali. Circondata da una splendida vegetazione tropicale e dalle tipiche risaie a terrazza, Ubud è anche uno dei principali centri di interesse storico-artistico dell’isola. Proprio in questa zona si sviluppò la millenaria cultura di Bali.

risaie a Ubud

Oltre ai tradizionali spettacoli di danza e musica balinese ad Ubud potrete visitare numerosi musei e templi, che testimoniano l’eleganza e raffinatezza della sua sua arte e della sua ben nota architettura. Ubud è una località che non si dimentica, da vivere con calma, perdendosi tra suoi mercati o nei piccoli villaggi che la circondano. Qui i balinesi sono ancora dediti all’agricoltura, alla pastorizia e ad uno splendido artigianato. Nella zona centrale di Ubud potrete anche assaporare un’ottima cucina locale ed internazionale. Appena fuori la città troverete numerosi templi induisti e sonnolenti villaggi di artigiani ed agricoltori. Decine di sentieri attraversano queste zone tracciando affascinanti percorsi a vostra disposizione per scoprire i luoghi più autentici e suggestivi dell’isola di Bali.
 

6) Amed, lo snorkeling e il volo autentico di Bali

 
La sorridente località di Amed si trova nella parte nord-orientale di Bali, zona dominata dall’imponente vulcano Gunung Agung. I balinesi lo chiamano anche “ombelico del mondo” o “montagna madre” di Bali e lungo le sue pendici potrete ammirare una splendida foresta pluviale e le risaie a terrazza che caratterizzano questo territorio. Dal Monte Agung godrete di uno dei panorami più belli di tutta Bali, in particolare con le calde luci del tramonto.

panorama di Amed a Bali

Lungo la frastagliata costa di Amed incontrerete splendide spiagge di sabbia vulcanica (il colore è grigio-nero) tra le quali spiccano quelle di Jemeluk e Lipah. Qui troverete diversi siti nei quali fare snorkeling. Jemeluk è un’area protetta dove potrete ammirare coralli e una grande varietà di pesci in splendidi reef disseminati a poche decine di metri dalla costa. Nei fondali vicini ad Aas vi attende anche il relitto di un peschereccio giapponese, mentre a Selang potrete ammirare dei fantastici giardini di corallo popolati da una ricca fauna marina.
 

7) Le tombe di Gunung Kawi

 
Queste tombe sono un sito storico dell’XI secolo. Bisogna scendere una lunga serie di gradini per accedere ai memoriali, scavati nella roccia, in nicchie alte 8 metri. È un sito molto bello, situato in una gola e delimitato da terrazze di riso.

tempio Gunung Kawi
 

8) I templi balinesi e Tirta Empul

 
Ci sono templi ovunque a Bali: piccoli, famosi, isolati, in rovina, sulla montagna, in città e persino sull’acqua! Per i più famosi e frequentati cercate di arrivare la mattina presto, prima della folla, per apprezzare la serenità del luogo. Puoi anche assumere i servizi di una guida per beneficiare delle spiegazioni e quindi comprendere meglio la cultura balinese.

Pura Ulun Danu Batur a Bali

I balinesi tengono alle loro tradizioni con grande tenacia e rispetto. In effetti, Bali ha più di 11.000 templi e ogni villaggio ha almeno tre templi. Tuttavia, il tempio di Tirta Empul si distingue per la sua bellezza architettonica e per le sue acque sacre. Molti balinesi ci vanno regolarmente per potersi purificare e pregare. La porta è aperta ai turisti e vi viene offerto temporaneamente un “sarong” in modo da poter visitare la zona e godere dei numerosi panorami suggestivi. Puoi anche goderti un bagno purificante nelle acque sacre, a patto di seguire tutti i rituali spiegati in loco.
 

9) Godere di albe e tramonti mozzafiato

 
Non importa dove ti trovi a Bali, troverai sempre un bel posto per guardare il sole che sorge o che tramonta…e sarà sempre uno spettacolo pazzesco!

tramonto a Pura Luhur Uluwatu

Vorrei, in particolare, consigliare un magnifico tramonto nella baia di Amed, i tramonti alle isole Gili e sulla spiaggia di Seminyak, magari al bar La Plancha. Anche Sanur offre alcune delle albe più belle che si possano ammirare.
 

10) Prenditi il tuo tempo…!

 
A volte è meglio fare di meno ma farlo meglio! Prenditi il ​​tempo per apprezzare, assaporare, sentire, piuttosto che correre contro il tempo. C’è il rischio concreto che nel vedere più cose, ovviamente, se ne godranno anche di meno!

Sanur a Bali

Com’è bello sedersi e godersi un caffè ammirando il paesaggio. Svegliarsi dolcemente e prendere il tempo per godersi la colazione circondati da una lussureggiante e tropicale vegetazione. Tornare presto dalle visite turistiche per fare un tuffo in piscina e rinfrescarsi…anche questo è viaggiare! Affondare i piedi nella sabbia calda mentre si gusta un gelato al cocco balinese…significa sentire pienamente il momento presente!

Per maggiori informazioni sul clima a Bali, troverete tutti i consigli utili sul nostro articolo “Quando andare a Bali“.

I commenti sono chiusi.