Isola di Koh Samui

Isola di Koh Samui

Le spiagge più belle della Thailandia

Spiaggia di Koh Samui

Koh Samui

Koh Samui è un’isola situata nel Golfo della Thailandia, che con le sue spiagge suggestive, il mare azzurrissimo e le palme che vi si specchiamo evoca subito l’idea del paradiso tropicale da immaginario collettivo.

Terza isola della Thailandia per dimensioni, Koh Samui fa parte di un arcipelago costituito da altre 80 isole, di cui poche risultano abitate. Si tratta di Koh Pha-Ngan, Ta Loy, Koh Tao, Koh Taen, Koh Ma Ko e Koh Ta Pao. I primi abitanti giunsero qui circa 150 anni fa da Hainan, in Cina, e vi impiantarono le prime piantagione di cocco.

La cultura del luogo si differenzia, in ogni caso, molto da quella delle altre isole della Thailandia, tanto che gli abitanti amano definirsi Chao Samui (persone di Samui) piuttosto che thailandesi. Gli abitanti di Koh Samui sono molto cordiali e dotati di uno spiccato senso dell’umorismo.

Da circa 20 anni Koh Samui è diventata una località turistica molto apprezzata da chi viaggia in Asia. Nonostante l’aumento del turismo, però, Koh Samui resta un posto incantevole per trascorrere le proprie vacanze. Quest’isola ha una sua cucina caratteristica, che la differenzia da quella del resto della Thailandia. La sua gastronomia a base di pesce e frutti di mare è connotata dalla forte presenza della noce di cocco.

Isola di Koh Samui

Koh Samui

Tra tutti i viaggi in Thailandia, quello a Koh Samui vi sorprenderà certamente per l’alternarsi di montagne dell’entroterra, spiagge di sabbia finissima sulla costa, e sconfinate coltivazioni nel mezzo. Palme da cocco, piante di durian, rambutan e ananas ricoprono pressoché tutto il territorio.

Le spiagge più frequentate sono quelle di Chaweng e di Lamai, che si trovano sulla costa orientale dell’isola. Qui potrete ammirare una variopinta flora e una magnifica fauna corallina. Solo chi è alla ricerca di località poco frequentate e tranquille dovrebbe allontanarsi da queste spiagge e prediligere la costa ovest oppure il nord dell’isola.

Il periodo migliore per visitare Koh Samui è durante la stagione secca, che va da novembre fino alla fine giugno. Ma anche il periodo tra luglio e ottobre, caratterizzato da brevi piogge, può essere un ottimo momento per una vacanza. Nei mesi compresi fra ottobre a gennaio, l’isola può essere battuta da venti abbastanza forti. Nessun problema, chiaramente per gli appassionati di vela e windsurf, ma per chi vuole semplicemente prendere il sole, meglio scegliere una delle tante baie protette della costa.

Tempio Wat Phra Yai

Il Grande Buddha del Tempio Wat Phra Yai – Koh Samui

Oltre alle splendide spiagge, Koh Samui offre la possibilità di visitare molti templi Buddhisti e una foresta pluviale ricca di vegetazione e di cascate. Tra queste segnaliamo la Hin Lat e la magnifica Na Muang, sotto la quale potrete anche nuotare! Da Koh Samui è inoltre possibile raggiungere il Parco nazionale Marino di Ang Thong, uno spettacolare arcipelago formato da circa 40 isole di pietra granitica e spiagge di sabbia bianca.

scopri le nostre offerte

Cosa fare a Koh Samui

Oltre ad offrire le più belle spiagge della Thailandia, in potrete praticare ogni sorta di sport acquatico, Koh Samui offre una vastissima scelta in termini di svaghi e divertimenti. L’isola è infatti divenuta una destinazione turistica molto alla moda, perché capace di offrire tanto le note caratteristiche della tradizione thailandese (natura, tranquillità, paesaggi), quanto modernissimi servizi turistici. Oltre a questo, Koh Samui propone ovviamente molti negozi e mercatini tipici, nei quali acquistare ogni tipo di oggetto immaginabile, dagli artefatti della cultura Thai agli ultimi ritrovati hi-tech.

Mezzi di trasporto

Per spostarsi, a Koh Samui avrete a disposizione diversi mezzi di trasporto. Quelli più economici sono i taxi collettivi. Simili a piccoli autobus, questi mezzi girano per tutta l’isola, da mattino a sera, e non esistendo fermate ufficiali, per montare a bordo vi basterà fare un cenno all’autista dal ciglio della strada. Chi ama la libertà di spostamento, potrà noleggiare scooter o fuoristrada. Per i motorini vi consigliamo estrema prudenza (in Thailandia si guida a sinistra) e soprattutto di indossare sempre il casco.

Le spiagge di Koh Samui

Tra le più belle spiagge della Thailandia in assoluto, quelle di Koh Samui si riconoscono per la fitta vegetazione circostante, composta in prevalenza da palme da cocco. Qui vi segnaliamo le tre più importanti.

Chaweng Beach

Le spiaggie di Chaweng Noi e Chaweng sono le più frequentate dell’isola. Vantano sabbia bianca e mare trasparente. Durante il giorno sono battute da venditori ambulanti, massaggiatrici, noleggiatori di moto d’acqua e banana boat.

Lamai Beach

Tramonto a Koh SamuiLamai si trova a sud di Chaweng ed è la seconda località turistica più famosa e più sviluppata di Koh Samui. Forse inferiore per bellezza alla spiaggia di Chaweng, quella di Lamai offre tuttavia una delle baie più sorprendenti di tutta la Thailandia: la Silver Sand Beach (Ao Thong Ta Khian in Thailandese). Si tratta di una piccola baia con scogliere di granito e profonda acqua verde.

Bophut Beach

A nord dell’isola si trova la località di Bophut. Questa ospita un caratteristico villaggio, davvero il luogo ideale per cene romantiche sulla spiaggia, immerse in una calda atmosfera orientale. In particolare, vi consigliamo vi visitare le vicinanze del porticciolo attorno a cui fioriscono numerosi ristoranti tipici.

Nathon Town

Nella parte ovest dell’isola si trova il capoluogo Nathon Town che è l’unica vera città dell’isola, luogo particolare a causa del suo animato porticciolo di pescherecci. Nella cittadina si potranno ammirare le tipiche case in legno e numerosi mercati traboccanti di frutta e pesce di ogni genere. In questa cittadina sono concentrati i principali servizi dell’isola: la Posta, le Banche con uffici di cambio e servizio Bancomat, super-market con prodotti orientali e occidentali, l’Ufficio della Polizia Turistica, l’Ufficio dell’Immigrazione e gli ospedali.

L’attrazione più interessante dell’isola è il tempio Wat Phra Yai che ospita il Grande Buddha. Visibile da diversi chilometri di distanza e dall’alto, questa scultura dorata alta 12 m è un’attrazione molto popolare. Nel tempio di Kunaram potrete, invece, osservare il corpo mummificato del monaco Loung Pordaeng, conservato nell’originaria postura meditativa. Sconsigliamo tuttavia questa visita ai bambini e alle persone più sensibili.


InnViaggi Asia raccomanda e collabora

Logo TripAdvisor

Logo Lonely Planet

Offerte & Last Minute – Catalogo InnViaggi Asia


I commenti sono chiusi