Hanoi – Vietnam

Hanoi, il fascino della capitale del Vietnam

Visitare Hanoi è come tornare indietro nel tempo. Una miscela di antico e moderno avvolta nel fascino crepuscolare dei più bei tramonti del Vietnam Consulta le offerte viaggio e i Pacchetti vacanze Vietnam di InnViaggi

Mercato di Hanoi in Vietnam

Hanoi è una città incantevole, da vivere con calma. Che vi troviate tra i vicoli della città vecchia o lungo i viali del centro coloniale, nei mercati o nelle sale dei musei, la pittoresca Hanoi non mancherà di affascinarvi. Il centro storico della città è pieno di ristoranti di strada e locali, gallerie d’arte e mercati rionali, in cui potrete sorseggiare una piacevole Bia Hoi, immergendovi nella quotidianità di una delle popolazioni più piacevoli del sud-est asiatico.

Dal 1600 il lago Hoan Kiem è il centro per eccellenza della città. Il nome significa “della spada restituita” e fa riferimento alla leggenda di un pescatore, che ritraendo una rete dal lago, vi trovò una spada da utilizzare per cacciare gli invasori cinesi.

All’estremità nord della sponda orientale troverete invece un isolotto collegato alla terraferma da un elegante ponte rosso. Si tratta del Tè Huc, il ponte che conduce al tempio di Ngoc Son, complesso sacro che celebra eroi e divinità della cultura vietnamita.

Cosa fare e vedere nella capitale vietnamita

I distretti orientali: il quartiere vecchio e la città coloniale

A nord del lago si sviluppa il quartiere vecchio, definito “delle 36 strade” per via delle diverse corporazioni che si insediarono qui e che si occuparono di commerciare un differente prodotto. Qui troverete la via della carta, la via dei ventagli, la via dell’incenso e così via (anche se la corrispondenza nome-prodotto non sempre è esatta!). Tra queste vie potete trascorrere giornate intere, girando senza una meta predefinita godendo del piacere di ammirare la vita locale.

Anche l’aspetto architettonico gioca la sua parte. Gli edifici sono per lo più bassi e le facciate strette e mantengono tutt’oggi antichi fregi e decorazioni. Uno dei punti di massimo interesse è la casa di Ma May, chiamata anche Memorial House. Costruita alla fine del XIX secolo secondo i canoni tradizionali cinesi, rende perfettamente l’idea dello stile di vita dei mercanti locali. Proseguendo poi verso nord si troverete il grande mercato Dong Xuan, il classico mercato asiatico traboccante di merci di ogni tipo, il luogo ideale per lo shopping!

La bellissima facciata del Teatro dell’Opera di Hanoi

Nella parte orientale di Hanoi è invece evidente l’impianto urbanistico del periodo coloniale, con larghi boulevard, grandi piazze e palazzi o ville in stile neoclassico.

Qui potrete tranquillamente passeggiare alla ricerca di boutique, ristoranti e bar.

Il monumento più rappresentativo di questa zona è il Teatro dell’Opera, il Nhat Hat Lon, una struttura neobarocca inspirata all’Operà di Parigi. Mentre poco distante troverete l’Hotel Metropole, antico ritrovo dell’intellighenzia di inizio ‘900. E la cattedrale di San Giuseppe, chiesa in stile gotico, simbolo della presenza francese ad Hanoi.

I distretti occidentali: un tuffo nella storia

Il Tempio della Letteratura, simbolo del confucianesimo

Il Tempio della letteratura, il Van Mieu, è il simbolo del confucianesimo nonché il monumento più importante della capitale se non del Vietnam.
La pianta, pressoché identica a quella del tempio dedicato a Confucio nella sua città natale di Kiu-feou-hien, comprende cinque grandi cortili e una successione di porte e portici. I primi due cortili erano riservati agli alloggi studenteschi.

L’ingresso al terzo cortile porta al Padiglione delle Pleiadi, dedicato al genio della costellazione della letteratura. Uno specchio d’acqua al centro del cortile è illuminato simbolicamente dai raggi del “sole del sapere”, effigie che domina l’edificio. Qui poteva accedere solo chi dimostrava di saper comporre opere poetiche.
Superata la “porta dei buoni risultati” giungerete nel cuore del complesso. Ai lati troverete le due strutture dedicate ai discepoli di Confucio e al centro il tempio principale, il Van Mieu, luogo di riunione e di meditazione dei letterati sul pensiero di Confucio. L’ultimo cortile ospita, infine, il collegio, sede della prima università nazionale.

Un altro simbolo di questa città è il complesso del Mausoleo di Ho Chi Min, imponente costruzione in marmo di Danang e granito,  in puro stile “sovietico” imitazione del mausoleo di Lenin a Mosca. La sua mole domina la piazza Ba Dinh, teatro delle grandi parate. All’interno è collocato il sarcofago di vetro contenente il corpo imbalsamato del presidente, meta giornaliera di centinaia di persone.

Qui i visitatori devono presentarsi con un abbigliamento adeguato, devono mantenere un atteggiamento formale e non devono assolutamente parlare all’interno.
Dietro al mausoleo, nel giardino botanico di Bac Thao, si trova la casa di Ho Chi Min, costruzione in legno di tek su palafitta, il cui stile ricorda le abitazioni delle minoranze etniche vietnamite.

Su di una piccola penisola affacciata sulle acque del Lago dell’Ovest, specchio d’acqua che delimita a nord la città, sorge la Chua Tran Quoc, la pagoda più antica della capitale che mostra inalterati i 12 stupa eretti per conservare le ceneri dei più famosi bonzi che predicarono in questo monastero.

I musei, la storia di Hanoi

La storia è una delle maggiori attrazioni turistiche della città e non solo come percorso urbano, ma soprattutto per il repertorio e l’allestimento dei suoi musei. Tradizioni, culti e contemporaneità fanno di Hanoi una meta molto interessante in tutto il sud-est asiatico. Vi segnaliamo in particolare:

  • Lo stile indocinese del Museo Nazionale di Storia

    il Museo Nazionale di Storia, perfetto esempio di quella che viene definita “architettura indocinese”. Con un percorso ben definito e con pannelli informativi anche in inglese vi permetterà di ripercorre tutta la storia del Paese, dall’età del bronzo al 1945;

  • il Museo d’Etnografia del Vietnam, imperdibile specialmente se il vostro viaggio prevede una visita alle zone rurali. Presenta una collezione ricchissima di reperti che testimoniano la storia delle oltre 50 etnie presenti nel Paese;
  • il Museo di Ho Chi Min, vicino all’omonimo mausoleo, presenta al suo interno un’ampia collezione di articoli, foto, cimeli e altri oggetti che illustrano la vita e gli eventi che hanno caratterizzato la storia del Paese dalla fine del XIX secolo;
  • il Museo delle Belle Arti, la cui sede si trova in un bell’edificio coloniale in stile indocinese. Il percorso è diviso in cinque parti che rappresentano diversi stili artistici dall’età del bronzo al XIX secolo;
  • il Museo della Rivoluzione, meta imperdibile per gli amanti di storia moderna, soprattutto per coloro che cercano cimeli e documenti riguardanti le guerre e lo sviluppo economico-sociale del Vietnam;
  • il Museo di Storia Militare, situato nel cuore dell’antica Città Reale. Nel cortile sono collocati aerei, mezzi blindati e pezzi d’artiglieria mentre nell’interno dell’edificio sono esposte uniformi, insegne e documentazioni fotografiche;
  • il Museo delle Donne Vietnamite, contenente tutto ciò che riguarda le donne, dalla vita nelle comunità locali ai lavori artigianali, dai costumi alle tradizioni culturali legate all’universo femminile.

Insomma, per chi ha sete di storia e cultura Hanoi è una tappa perfetta durante un viaggio in Vietnam!

Potrebbero interessarti anche le Guide Vietnam:

InnViaggi Asia raccomanda e collabora con

Offerte & Last Minute Vietnam – Catalogo InnViaggi Asia

I commenti sono chiusi