Borneo Malese: Sarawak e Sabah

Visitare il Borneo Malese

Il Borneo malese, la natura, i fondali, il mare… Le offerte di InnViaggi offrono pacchetti vacanze su misura e Last minute. Leggi cosa visitare a Sarawak e Sabah e preparati per esplorare il Borneo malese…

Visita il Borneo con InnViaggi Asia Tour Operator

Cosa vedere e fare nel Borneo Malese
Consigli utili per il Borneo Malese
Quando andare nel Borneo Malese

Basta solo ascoltare o leggere la parola Borneo per evocare immagini di meraviglie esotiche di ogni genere. Da Sandokan e Le tigri di Mompracem, passando per una giungla impenetrabile e un ecosistema unico al mondo, ecco quello che vi attende. Nel Borneo vedrete gli orango danzare tra le liane, le cime di verdi montagne avvolte dalla nebbia tropicale dell’alba, isole remote abitate dai discendenti dei cacciatori di teste. E ancora fiumi incontaminati scorrere in antiche foreste pluviali, i magnifici fondali marini di Sipadan Island e delle isole del Borneo orientale.

Ma nel Borneo le sorprese non finiscono qui e non si limitano agli aspetti naturalistici. Vi attendono città con ristoranti e gastronomia di alto livello, resort di prima classe, Spa e campi da golf. E un efficiente sistema di trasporto pubblico e una rete stradale oggi in grado di collegare  zone del paese, prima raggiungibili solo in aereo o via fiume.

Visita il Borneo con InnViaggi Asia Tour Operator

Vetta del Monte Kinabalu

Separati dalla penisola Malese dal mare cinese del sud, i due stati di Sarawak e Sabah, presentano attrazioni e caratteristiche peculiari.

Sabah è il paradiso degli amanti della natura che si trova all’ombra dalla maestosa montagna granitica di Kinabalu. Con i suoi 4095 metri d’altezza questa vetta domina il nord del Borneo. In questo sorprendente  stato, potrete assistere allo schiudersi delle uova di tartaruga nel Turtle Islands National Park, e ammirare i cuccioli di orango al Sepilok Orangutan Rehabilitation Centre. E meravigliarvi di fronte alle curiose proboscis monkey durante un safari nel selvaggio Kinabatangan River.

Anche le immersioni sono un’attrattiva indiscussa. A Palau Sipadan potrete nuotare con tartarughe, squali e barracuda e ammirare le barriere coralline. Mentre dal punto di vista culturale, a Sabah e nel Borneo, troverete un vero patrimonio di etnie tribali mai entrate in contatto con il mondo esterno, prima dell’arrivo degli europei nel XIX secolo. Le tribù di Kadazan e Dusun costituiscono il gruppo indigeno più numeroso di Sabah, seguito dai Murut e dai Bajau, conosciuti nel Borneo come i sea gypsies.

Last Minute e Tour Personalizzati in Borneo.

Kuching – capitale di Sarawak

Sarawak, è invece il più grande dei due stati e anche il più sviluppato. Qui fiumi cristallini scendono dalle montagne coperte dalla giungla, abitata nelle zone più remote e incontaminate, dai gruppi indigeni dei Land Dyaks e dei Sea Dyaks.

La maggior parte dei viaggiatori comincia l’esplorazione dello stato di Sarawak dall’attraente capitale Kuching, dove potrete visitare le tradizionali abitazioni tribali Iban e Bidayuh, conosciute come longhouses.

Il Bako National Park rappresenta invece una breve escursione giornaliera partendo da Kuching. E uno dei pochi posti di tutta Sarawak in cui potrete incontrare le scimmie dal naso a proboscide.

Un viaggio di quattro ore in barca, a nord di Kuching, lungo il fiume Batang Rajang vi porterà infine a Sibu, punto di partenza per le escursioni verso il Niah National Park, perfetto per gli amanti del trekking. Proseguendo verso nord, al confine con il Brunei, la strada vi condurrà a Miri da dove potrete accedere (via aereo o risalendo il fiume) allo spettacolare e imperdibile Gunung Mulu National Park, l’attrazione principale di Sarawak.

Lo staff di InnViaggi, con personale italiano residente in Asia, metterà a disposizione tutta la propria competenza e professionalità per garantirvi un tour personalizzato d’eccezione, nel pieno rispetto dell’autenticità, della cultura e della natura del Borneo Malese.

Cosa vedere e fare nel Borneo Malese

 

  • Kuching è senza dubbio la città più affascinante del Borneo Malese. Ordinata, pulita e avvolta da un’atmosfera rilassante, è abbastanza piccola da poter essere scoperta a piedi. Il lungo fiume è costellato da piccoli negozi, da un’architettura coloniale barocca e da numerosi bar e ristoranti, specialmente nell’area di Grand Margherita. La zona occidentale della città ospita il Main Bazaar, pieno di antichità e di artigianato. Un tour nella città di Kuching non potrà fare a meno del Sarawak Museum e delle geometriche stradine della Chinatown locale. Nella zona nord del fiume, a Fort Margherita potrete soffermarvi per godere di una vista panoramica sulla città.
  • Il Sarawak Cultural Village è una pittoresca località 35 km a nord di Kuching. Creata esclusivamente per i turisti. Perfetta per entrare in contatto con gli usi e i costumi delle tribù Iban, Melanau e Bidayuh.
  • La Semengoh Nature Reserve è un rifugio per i cuccioli di orango salvati dalla cattività o rimasti orfani a causa dell’espansione delle piantagioni di olio di palma. Sebbene la maggior parte del programma di riabilitazione avvenga presso il Matang Wildlife Centre, in questo luogo vicino Kuching potrete ammirare in libertà alcuni giovani esemplari di orango.
  • Scimmie dal naso a proboscide

    Il Bako National Park è una riserva naturale istituita nel 1957 e attualmente il migliore sito di Sarawak per osservare la wild life del Borneo. Le rarissime proboscis monkey, presenti solo in Borneo, sono avvistabili nei sentieri di questo parco. Comuni sono i makaki e i rettili tra cui i grandi lizard.

  • Il Niah National Park è situato 131 km nord di Bintulu, nello stato di Sarawak ed è una tappa consigliata ad ogni viaggiatore. In appena una giornata potrete visitare una delle più grandi grotte al mondo, ammirare graffiti di epoca preistorica e esporre una foresta primordiale. Anche se questo parco è uno dei più piccoli di Sarawak, è tutt’oggi considerato uno dei più importanti siti archeologici al mondo.
  • Gunung Mulu National Park

    Gunung Mulu National Park

    Il Gunung Mulu National Park è l’attrazione naturale più emozionante e famosa di tutto Sarawak. Questo incredibile parco conta oltre trecento specie di animali e circa tremila differenti piante. Il Parco comprende grotte mozzafiato, una ricca foresta pluviale e una biodiversità difficilmente riscontrabile in altre parti del mondo. Le montagne di origine calcarea sono molto belle e piene di sentieri per escursioni e trekking.

  • Non c’è niente di più incredibile a Sabah della vetta del monte Kinabalu. Con i suoi 4000 metri di altezza, questa montagna di granito è visibile da tutta la costa ovest di Sabah. E per coloro che avranno la forza di raggiungere la sua cima, un’esperienza davvero unica.
  • Il Sepilok Orang-Utan Rehabilitation Centre è invece uno dei pochi santuari mondiali che difendono gli oranghi. Localizzato a Sabah, 25 km a ovest di Sandakan, questo parco è casa di oranghi allo stato semi-selvaggio, salvati dalla cattività e divenuti orfani.
  • 40 km fuori costa, a nord di Sandakan, troverete anche tre piccole isole che formano il Turtle Islands National Park. Queste località sono amate da molte specie di tartarughe marine, che le scelgono ogni anno per deporre le loro uova. Queste tartarughe sono sempre presenti nel parco. Tuttavia il momento migliore per vederle, è quello in cui si schiudono le uova. Parliamo quindi dei mesi tra luglio e ottobre. Le escursioni che vi consigliamo sono quelle notturne. Mentre di giorno potrete rilassarvi sulle splendide spiagge dell’isola.
  • Palau Sipadan

    Le acque intorno alla piccola Palau Sipadan, 30 km a sud di Semporna, sono letteralmente popolate dalla più variegata fauna marina di ogni angolo di oceano. Qui potrete immergervi e nuotare con squali, razze giganti, tartarughe, barracuda e pesci tropicali. E godere di una variopinta e bellissima barriera corallina. Uno dei luoghi più famosi per le immersioni è il Barracuda Point, un noto circuito per le immersioni in cui vi troverete letteralmente immersi in una miriade di barracuda.

Consigli utili per il Borneo Malese

 

  • Scopri il selvaggio Borneo con il Tour Operator InnViaggi Asia.

    Sia a Sarawak sia a Sabah viaggiare è più costoso rispetto al resto della Malesia peninsulare. A Sabah il turismo sta ancora attraversando una fase di sviluppo e sono nati tantissimi tour operator che hanno reso estremamente difficile, se non impossibile, il turismo indipendente.

  • Sarawak è la zona in cui potrete conoscere la vita dei gruppi tribali che ancora oggi vivono nelle tipiche longhouses. Una visita nei loro villaggi è un’esperienza che vi consigliamo vivamente se attraversate la regione est del Borneo Malese. Per una buona escursione vi consigliamo di prevedere almeno un pernottamento e qualche trekking nella giungla.
  • Il fiume Kinabatangan è senza dubbio l’hotspot principale di Sabah per osservare la natura del Borneo. Elefanti pigmei, rinoceronti, oranghi allo stato brado, gibboni, makaki, scimmie dal naso a proboscide, maiali selvatici, rettili acquatici e coccodrilli popolano le acque e la riva di questo fiume. Il migliore modo per godere di escursioni e safari è alloggiare nei molti jungle’s camp o lodge presenti sulle sponde del fiume.
  • La sclata alla vetta del monte Kinabalu può essere realmente impegnativa, anche se adatta a quasi tutte le età. In molte occasioni, tuttavia, la vista dalla vetta può essere compromessa dalla presenza di nuvole in quota. Vi consigliamo quindi di prendere in considerazione principalmente gli itinerari che rimangono vicini alle pendici della montagna senza dover per forza scalarne la cima.
  • Dal 2005 è stato vietato il soggiorno nell’isola di Sipadan a causa dei danni provocati dai turisti che ha avuto accesso all’isola. Oggi, quest’immenso patrimonio marino è tutelato e conservato. Per questo motivo il numero di visitatori giornalieri non può eccedere le 120 persone. Organizzarsi con largo anticipo è necessario.

Quando andare nel Borneo Malese

Sia la Malesia che Singapore sono situate poco a nord dell’equatore. Questo implica temperature costanti in ogni mese dell’anno, umidità alta e piogge copiose in alcuni casi. Se è raro trovare giornate completamente serene è altrettanto raro trovare brutto tempo.

Il passaggio del monsone da nord-est è ciò che influenza maggiormente il clima del Borneo nel periodo compreso tra novembre e marzo. A Sarawak piove spesso, quasi ogni mese dell’anno. In ogni caso il momento peggiore è quello tra dicembre e febbraio quando si verificano intense piogge. Mentre il periodo relativamente più secco e migliore per viaggiare va da maggio a settembre. A Kota Kinabalu e lungo la costa occidentale di Sabah affacciata sul Mare Cinese Meriodionale, la stagione delle piogge va da maggio a dicembre con maggiore intensità a settembre, ottobre e novembre. Mentre nella zona nord orientale di Sabah i mesi peggiori sono novembre, dicembre e gennaio.

Un caso a parte è rappresentato dal sud est di Sabah, nell’area di Palau Sipadan. Qui ogni mese dell’anno è indicato per viaggiare, in quanto le piogge equi-distribuite in tutti i mesi, senza significative differenze tra una stagione e l’altra.

I tour proposti da InnViaggi sono stati pensati e creati per turisti e viaggiatori che vogliano assaporare l’autenticità di un viaggio nel rispetto delle tradizioni locali e nelle migliori strutture ricettive. Con personale italiano qualificato e residente in Asia, lo staff di InnViaggi potrà personalizzare la vostra esperienza secondo i vostri desideri e le vostre attese. Potrete avere maggiori informazioni sui nostri tour in Malesia consultando il nostro catalogo o chiedendo maggiori dettagli direttamente ai nostri consulenti.

 

InnViaggi Asia raccomanda e collabora

Offerte & Last Minute – Catalogo InnViaggi Asia

I commenti sono chiusi