Quando andare in Thailandia?

Quando andare in Thailandia

Quale è il periodo migliore per programmare un viaggio in Thailandia ?

 Quando andare in Thailandia ? Scopri la migliore stagione e il mese più adatto per visitare le isole e il nord della Thailandia

Vi state chiedendo quando abbia più senso andare in Thailandia? Quale sia il periodo migliore per un viaggio indimenticabile nella terra del sorriso? Allora, come prima cosa, potete dare un’occhiata alla tabella riassuntiva che abbiamo creato per mostrarvi le variazioni meteo nelle principali aree geografiche della Thailandia, mese per mese. Un’immagine chiara che vi permetterà di visualizzare in maniera immediata quando è meglio partire e quali sono i mesi climaticamente più gradevoli per visitare la Thailandia.

Clima, stagioni e meteorologia della Thailandia

Qual è il periodo migliore per andare in Thailandia? Questa è con tutta probabilità una delle informazioni più importanti di cui tenere conto nella programmazione e nella scelta dell’itinerario da seguire in questo splendido paese.

Grazie al sua posizione geografica la Thailandia si presta ad essere visitata durante tutto l’arco dell’anno. Questo in ragione del suo variegato microclima, che caratterizza in maniera differente le varie località turistiche presenti sul territorio. Ad esempio, quando nel Mar delle Andamane arriva la stagione dei monsoni e delle piogge, nel Golfo di Thailandia si può godere della migliore stagione turistica, all’insegna di splendide giornate di sole e qualche sporadica pioggia.

La verità, dunque, è che la Thailandia si presenta come una terra e una meta per tutte le stagioni. Qualunque sia il mese dell’anno che avrete a disposizione per le vostre vacanze in Asia o in Thailandia troverete sempre più di una località in grado di offrirvi tempo soleggiato!

In più lo staff di InnViaggi sarà sempre disponibile per consigliarvi al meglio e per indicarvi le migliori località, quelle caratterizzate dal clima più favorevole, che vogliate dedicarvi alle escursioni o al relax in riva al mare. I nostri consulenti e il nostro personale italiano residente in Asia, sapranno consigliarvi in modo da rispettare aspettative ed esigenze, realizzando un programma di viaggio che rispecchi perfettamente i vostri desideri.

Cosa fare quando piove in Thailandia

Volete sapere quando andare in Thailandia? Ecco le stagioni, il clima e le temperature. Scopri il migliore momento per partire con InnViaggi.com

isola di Koh Kood

Lo  ripetiamo sempre alla nostra clientela, “un po’ di pioggia non ha mai fatto male a nessuno” e in alcuni casi può risultare una vera benedizione in un Paese in cui le temperature medie si aggirano fra i 28 e i 32 gradi.

E nelle possibili giornate di pioggia non mancheranno certo le attività alternative. Potrete ammirare paesaggi unici sotto le fresche gocce del cielo thailandese, oppure visitare le bellezze artistiche dei principali musei di Bangkok, di Ayutthaya o delle località del nord. O semplicemente dedicarvi a un lungo e soddisfacente tour di shopping in uno dei tanti mercati o centri commerciali che animano l’intera Thailandia.

E poi ricordatevi che il tempo nel sud-est asiatico e in Thailandia cambia molto rapidamente, specialmente nelle isole. Per questo motivo le piogge non durano mai più di un’ora e le nuvole svaniscono in un batter d’occhio, facendo nuovamente splendere il sole.

Thailandia: La stagione migliore per partire

In Thailandia si possono individuare due differenti stagioni:

  • la stagione estiva, che va da aprile a giugno, caratterizzata da un clima piuttosto caldo con temperature medie comprese tra i 28 ed i 35 gradi. In questo periodo sconsigliamo i tour del nord che risulterebbero troppo impegnativi, specie per le persone anziane. Dovete, infatti tenere in considerazione che l’umidità può essere molto elevata e dunque fastidiosa.
  • la stagione dei monsoni (venti che notoriamente portano pioggia) che va da giugno a settembre, con temperature medie più basse e oscillanti tra i 28 e i 32. Precisiamo subito che si tratta dei monsoni meno piovosi di tutto il sud-est asiatico, che lasciano spazio a molte giornate di sole, che risultano persino piacevolmente rinfrescate dalla pioggia. Fa eccezione a questa schematizzazione, la zona del Golfo della Thailandia, dotata di un micro-clima unico che rende le sue isole – Koh Samui, Koh Phanagan, Koh Tao e Koh Samet – ospitali tutto l’anno. Qui il sole regna sovrano anche quando nel resto della Thailandia imperversano i venti delle piogge.

Riassumendo, quindi, il periodo più asciutto e fresco per visitare la Thailandia, che coincide anche con l’alta stagione turistica della maggior parte dell’Asia, è quello che va da ottobre a marzo. In questi mesi potrete godere di un clima mite e asciutto, con temperature medie che variano tra i 26 e i 30 gradi,  e tante magnifiche giornate di sole.

Come già accennato, nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre le zone migliori da visitare nel paese del sorriso sono nel Golfo di Thailandia.  Sono ottime mete le isole di Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao. Stesso discorso vale per l’Isola di Koh Samet, una delle località thailandesi meno piovose in assoluto, e che quindi si presta ad essere visitata anche nel periodo monsonico.

Quali sono i mesi migliori per visitare la Thailandia ?

I mesi migliori per visitare la Thailandia sono a nostro avviso: novembre, dicembre, gennaio, febbraio, marzo e aprile (anche se è bene ricordare che aprile è il mese più caldo dell’anno in Thailandia, non a caso cade in questo periodo la famosa festa dell’acqua, il Songkran, ovvero il capodanno Thai).

Se per voi è vitale un clima secco e non troppo caldo, i mesi migliori per visitare la Thailandia sono dicembre, gennaio e febbraio. In questo periodo anche i trekking più impegnativi nel Nord della Thailandia risulteranno piacevoli e non stancanti.

Come già accennato sopra, chi ama il caldo può visitare la Thailandia anche nei mesi estivi, ovvero giugno, luglio, agosto e settembre. In questi mesi sconsigliamo solo i tour del nord della Thailandia, troppo impegnativi. Potete invece prendere in considerazione le isole del Golfo della Thailandia, in modo particolare: Koh Samui, Koh Phangan, Koh Tao e Koh Samet, che godono di un clima più secco e in grado di garantire numerose giornate soleggiate.

In conclusione per rispondere alla domanda principale di questo post, “Quando andare in Thailandia?”, rispondiamo che la Thailandia è un paese tropicale che, nonostante la presenza dei monsoni delle piogge, può essere visitato in qualunque periodo dell’anno in ragione delle differenti fasce climatiche che lo attraversano nella sua notevole estensione da nord a sud.

Le nostre Guide Pratiche Thailandia e sud-est asiatico

Se avete individuato il periodo in cui partire, ma siete ancora indecisi su quali località visitare, consultate le nostre guide pratiche su Thailandia e sul sud-est Asiatico. Qui troverete tutte le informazioni utili, destinazione per destinazione: cosa fare, cosa vedere, le principali attrazioni culturali, storiche e paesaggistiche di tutta l’Asia. Avrete modo di scegliere le migliori escursioni, quelle che vi permetteranno di entrare in contatto con l’autenticità di culture lontane. In più avrete a vostra disposizione tutti i consigli di viaggio, maturati in anni di esperienze, avventure e scoperte, da parte dei nostri consulenti di viaggio.

 

InnViaggi Asia raccomanda e collabora

Offerte & Last Minute – Catalogo InnViaggi Asia

I commenti sono chiusi