Dove dormire a Bangkok?

Dove dormire a Bangkok: Quale quartiere scegliere?

 
vista su bangkok - thailandia

Scegliere il quartiere dove dormire a Bangkok? può diventare rapidamente un mal di testa ed è una domanda fondamentale che ci si pone quando organizziamo il nostro viaggio in Thailandia. Ovviamente, a seconda del tempo che hai a disposizione e del motivo del tuo soggiorno a Bangkok (per turismo, per lavoro, per festeggiare ecc..) alcuni quartieri saranno migliori di altri.

Quale quartiere scegliere dove dormire a Bangkok?

Khao San Road – Rattanakosin
Siam – Pratunam
Sukhumvit – Asok
Silom – Sathorn
Monumento alla Vittoria
Lungo il fiume
Vicino agli aeroporti

Per default, i viaggiatori alla loro prima esperienza nella capitale thailandese tendono a pensare: bene, andiamo a Khao San Road! Ma siamo certi che questa sia la scelta più adatta al nostro viaggio? Qui è dove si trova la maggior parte delle guesthouse per backpackers e dove si concentrano la maggior parte degli hotel più economici, ma è anche la zona vicino ai principali siti turistici e nello specifico questo quartiere offre anche svariati vantaggi che andremmo di seguito a vedere.

La maggior parte dei quartieri residenziali di Bangkok hanno in comune quello di trovarsi lungo la BTS (tranne Khao San road, per l’appunto). Lo skytrain di Bangkok, che pur essendo limitato in termini di linee (molte delle quali in costruzione e/o ampliamento), rimane sempre una scelta molto pratica per chi desidera soggiornare nel cuore della città cercando di evitare il caotico traffico durante gli spostamenti.

1) Khao San Road District – Bang Lamphu

 
khao san road - quartiere bangkok

Khao san road è il grande classico, la prima idea che balza alla mente rispondendo alla fatidica domanda Dove dormire a Bangkok?

Questo quartiere è esploso negli anni ’80 contemporaneamente allo sviluppo del turismo in Thailandia. Da allora, Khao San road è diventato il punto di riferimento di ogi viaggiatore zaino in spalla. Il motivo è dettato soprattutto dalla sua vicinanza ai principali punti di interesse turistico della città, come il Palazzo Reale e il Wat Pho. Inoltre, il quartiere fa parte della storica zona che include l’isola di Rattanakosin e questo lo rende un punto di partenza ideale per iniziare una visita di Bangkok.

Il quartiere chiamato Bang Lamphu è invece più grazioso, rispetto a Kaho San road, che può risultare rumorosa e decisamente affollata. Prenditi il tempo necessario per camminare lungo la Soi Phra Sumen road, la sera troverete intrattenimento con bar e ristoranti molto frequentati da thailandesi oltre che da turisti. Se cerchi un’atmosfera più autentica, prova tra le strade di Samsen (tra Soi 1 e Soi 4) per vedere il vicino quartiere di Thewet. L’unico liite di questa zona è il trasporto pubblico limitato, ci sono autobus di linea ma non è sempre facile spostarsi. Il taxi o eventualmente il tuk tuk rimane la soluzione più comune per spostarti altrove, ma attenzione alle truffe e preparati a chiedere di attivare il tassametro.

2) Siam – Pratunam

 
siam - quartiere bangkok

Noto per essere il quartiere dei grandi magazzini, non è necessariamente il primo quartiere a venire in mente nella scelta di dove dormire a Bangkok, eppure, qui sarai nel cuore di Bangkok, nella zona moderna e ricca di servizi. Qui passa il BTS (skytrain) e nelle vicinanze ci sono diverse attrazioni, tra cui i più famosi centri commerciali come l’MBK, il Siam Paragon e il Central World ma anche la casa museo Jim Thompson. La vicinanza alla stazione Phaya Thai BTS lo rende anche una buona scelta per coloro che desiderano raggiungere l’aeroporto tramite l’Airport Link.

Nel complesso, soggiornare in questo quartiere di Bangkok è un buon compromesso tra lo stare vicino ai principali siti da visitare (tra cui Khao San road) e avere mezzi pubblici facilmente accessibili a tutte le ore.

3) Sukhumvit

 
sukhumvit - quartiere bangkok

Il quartiere di Sukhumvit è abbastanza grande, ma qui mi concentrerò sulla zona intorno ad Asoke. Questa zona è una delle più famose di Bangkok, motivo per cui molti turisti amano soggiornare in questa zona della città. Inoltre, questo quartiere è anche la zona residenziale preferita di molti connazionali espatriati. La vicinanza al Parco Benjakiti permette a chi volesse fare una pausa, di trovare un po’ di verde in mezzo a questa affascinante giungla urbana.

Raggiungibile dalla stazione BTS Asoke e Nana e dalla stazione MRT Sukhumvit.

4) Silom – Sathorn

 
silom - quartiere bangkok

Diciamolo, Silom è il quartiere famoso per ospitare il “mercato” notturno di Patpong, la zona a luci rosse di Bangkok. Ci sono molti ristoranti e locali dove uscire la sera, come l’ormai famoso (grazie al film Una notte da leoni 2) lo sky bar Sirocco con una vista a dir poco superba o il sorprendente bar ristorante Maggie Choo ai piedi del Novotel.

Se sei un fan del jogging o delle passeggiate, questo è anche un luogo ideale dove soggiornare a Bangkok grazie alla vicinanza al Parco Lumphinee. La parte meridionale del quartiere conduce a Charoen Krung, un’antica strada che si affaccia sul fiume ed è anch’essa interessante ed affascinante. Saphan Taksin, alla fine di Sathorn Avenue, è il punto ideale per passeggiare lungo il fiume Chao Phraya o per visitare i klongs (i canali di Bangkok). Qui c’è anche una navetta gratuita per raggiungere l’Asian, The Riverfront, un mercato notturno che non vi lascerà indifferenti, lì potrete assistere al famoso cabaret Calypso con le ladyboy in tutto il loro splendore. Potrete visitare la torre più alta di Bangkok, la torre Mahanakhon, con la sua architettura atipica che sale a 300 metri di altezza per offrire una vista mozzafiato dell’intera capitale.

Qui sarete molto ben serviti dai mezzi pubblici della BTS con le stazioni di Sala Daeng, Chong Nonsi, Surasak e Saphan Taksin, così come le stazioni MRT Silom e Lumpini.

5) Victory Monument

 
victory monument - quartiere bangkok

Probabilmente il quartiere meno conosciuto in questa lista, spesso trascurato, il quartiere Victory Monument ha tuttavia un vantaggio innegabile (oltre ad essere situato lungo la BTS Sukhumvit Line e non lontano dai grandi centri commerciali) Victory Monument è un vero e proprio hub, punto di partenza ideale per varie destinazioni grazie ai tanti autobus sparsi per la piazza.

Qui troverete dello streetfood lungo Soi Rangnam e il Café de Norasingh e un bar con musica jazz dal vivo, il Saxophone Bar, che consiglio vivamente! C’è anche un piccolo parco, il Santiphap, per coloro che vogliono avere un po’ di verde nelle vicinanze.

Il Victory Monument si trova anche a poche fermate dal famoso mercato del fine settimana di Chatuchak. Penso che questo sia un quartiere che soddisferà più coloro che hanno già un po’ di familiarità con Bangkok, ma rimane comunque una possibile opzione su dove dormire a Bangkok anche per i turisti alla loro prima volta.

6) Chao Praya riverside

 
chao praya - quartiere bangkok

In una città come Bangkok, definita la Venezia d’Asia e quindi nota per i suoi canali, il rapporto con l’acqua e con il suo fiume Chao Praya è davvero unico. Questo fiume attraversa la città tagliandola in due. Qui troverete, a mio giudizio, gli hotel e resort più belli e affascinanti…dall’altro lato del fiume rispetto a Khao San road, per capirci. Spesso, questi resort 5 stelle, hanno moli privati con servizi di navetta che permettono di spostarvi all’interno della città attraverso il fiume Chao Praya. Potrete utilizzare anche i moli pubblici e spostarvi con le barche normali, evitando quindi il traffico delle strade congestionate.

7) Vicino agli aeroporti

 
bangkok airport - quartiere bangkok

Dormire a Bangkok vicino a un aeroporto è spesso un’opzione quando finisci il tuo soggiorno e hai un volo di primissima mattina per il giorno successivo. Così almeno eviterai la paura di ingorghi stradali o di svegliarti troppo presto.

Ci sono due aeroporti internazionali. Il più recente (2006) e importante è l’aeroporto internazionale di Suvarnabhumi, che gestisce la maggior parte del flusso di turisti in arrivo da tutte le destinazioni internazionali (oltre 55 milioni di passeggeri all’anno!) Mentre il secondo è il Don Muang, un aeroporto con un traffico significativo ma utilizzato principalmente da compagnie low cost come Air Asia e Nok Air. Le destinazioni da Don Muang sono principalmente nazionali e regionali (varie destinazioni in tutta l’Asia e anche oltre).

Se non c’è ancora una linea della metropolitana che va dal centro città a Don Muang, ce n’è una da Suvarnabhumi grazie all’Airport Link, che collega l’aeroporto al centro città (Makkasan o Phaya Thai station). Si prevede (in costruzione in questo momento) la realizzazione di una metropolitana che colleghi Don Muang al centro città, che ci consentirà poi di collegare finalmente i due aeroporti senza dover prendere autobus o taxi.

Ora che sai dove dormire a Bangkok…leggi il nostro articolo sulla TOP10 delle cose assolutamente da fare e da vedere a Bangkok.

E soprattutto Quando andare in Thailandia?

Per prenotare il tuo viaggio in Thailandia, ti consigliamo di compilare il form di richiesta di contatto e nel giro di poco tempo sarai contattato da un nostro consulente che ti preparerà un programma di viaggio ad hoc e completamente personalizzato!

Ah scordavo…è gratuito e senza impegno!

I commenti sono chiusi.