Il clima a Bali: temperature, stagioni, piogge

 

Il clima a Bali è tipico delle zone equatoriali.

Bali non ha bisogno di presentazioni e non a caso ogni anno migliaia di turisti la scelgono come meta per le proprie vacanze in ragione di uno charme che mixa tradizioni, profumi e atmosfere, rese ancora più intense da un clima caldo e avvolgente. Dal punto di vista climatico, Bali presenta, infatti, tutti i pro e i contro delle zone equatoriali, quando la temperatura si fa sentire o quando il sole cede il passo alle piogge. Le temperature sono abbastanza elevate e costanti durante tutto l’arco dell’anno (non preoccupatevi, si tratta di una trentina di gradi!) mentre le stagioni sono due: quella secca in cui la fa da padrone la brezza marina e quella delle piogge in cui la natura diventa di un verde brillante e carnoso. In più rispetto ad altre isole tropicali, Bali regala, una grande varietà di paesaggi e di “altezze”, cui corrispondono altrettante variazioni climatiche, che possono accontentare tutti, o quasi. Ma procediamo per gradi, in tutti i sensi!

Caratteristiche generali del clima a Bali

Il clima di Bali è definibile tropicale (l’isola si trova poco a sud rispetto all’equatore, nell’arcipelago delle “Piccole isole della Sonda”) con una stagione secca che copre dal mese di aprile a quello di ottobre e una stagione delle piogge che copre da novembre a marzo. Durante quest’ultima stagione le temperature si alzano leggermente passando da 27 a circa 30 gradi, ma è soprattutto il tasso di umidità a renderne meno gradevole la percezione. In questo senso le piogge aiutano, scaricando umidità e calore anche due volte al giorno, in genere verso sera e al mattino presto, lasciando nel resto della giornata il cielo terso.
Le aree maggiormente visitate dalla pioggia sono quelle dell’entroterra e della costa nord di Bali, non a caso quella più vicina alla zona montagnosa dove vedrete la maggior parte delle nuvole dell’isola. Se proprio volete scongiurare al massimo le precipitazioni optate dunque per la costa meridionale di Bali quella in cui troverete anche le principali città – in primis Denpasar – e le spiagge più belle come Kuta Beach, Balangan Beach e Green Bowl Beach.

Il clima sulle coste di Bali

Sulle coste il clima è davvero piacevole: caldo, ma ventilato, perfetto per chi desidera fare vita da spiaggia. La temperatura

clima a Bali

Bali attira ogni anno migliaia di turisti.

varia a seconda della stagione dai 27 ai 29 gradi, discostandosi di poco da quella dell’acqua…Eh si, a Bali non farete fatica ad entrare in mare. Al massimo non vorrete più uscire! Se amate nuotare le coste sud sono tranquille e a misura di bambino, con spiagge attrezzate, annesse ai tanti, bellissimi resort. Nella zona nord invece, si concentrano i surfisti attratti dalle onde perfette e i venti possono essere davvero intensi.

Apriamo qui una parentesi: talvolta parlando di Bali si sentono citati i cicloni tropicali che, se è vero che appartengono alla fascia tropicale e alla stagione delle piogge, non riguardano direttamente quest’isola. I cicloni lambiscono Bali portando piogge copiose e venti estremamente forti, ma senza produrre alcuno degli effetti nefasti che sono associati comunemente a questi eventi atmosferici.

Per tornare al discorso surf, se siete dei professionisti, potrete anche optare per la parte ovest di Bali: sulla penisola di Bukit troverete sempre onde alte e sfidanti.

L’entroterra di Bali e il suo clima

L’entroterra di Bali è tutt’altro che monotono: si passa dalle risaie alle colline, fino ad arrivare ai 3000 metri del vulcano Among. Per questo le temperature possono variare parecchio rispetto a quelle della costa. In questo caso vi servirà sapere che, se intendete alternare la vita da spiaggia e lo shopping alle escursioni, è necessario un abbigliamento adeguato.

Durante un tour tra le montagne e i laghi di Bedugul (siamo a circa 1000 metri sopra il livello del mare) o tra le cascate di Munduk, incontrerete un piacevolissimo fresco, sia la sera che la notte. Mentre al di sopra dei 1500/2000 troverete ad attendervi il freddo, come in qualsiasi zona montuosa. In montagna il tempo diventa più variabile ed è buona norma portare con sé anche abbigliamento e calzature adatte alla pioggia. Sulle cime vedrete addensarsi la maggior parte delle nubi balinesi, che scompaiono appena svolto il loro compito: regalare alla terra l’acqua che rende tanto rigogliosa e brillante la vegetazione di Bali.

A Bali il clima più piacevole si registra ad agosto

Bali è davvero visitabile tutto l’anno ma il periodo migliore per goderne va da giugno a settembre e coincide con l’alta stagione. In questi mesi il caldo non arriva a picchi eccessivi, i venti lo mitigano e qualche breve temporale favorisce il sonno. Agosto vince la palma del miglior mese dell’anno per una vacanza a Bali. È infatti il mese in cui il clima è più secco e piacevole. Se, invece, siete per principio refrattari all’alta stagione, potete tranquillamente optare per ottobre: un mese di transizione, forse già un po’ umido, ma con giornate di sole e di vento che non hanno nulla da invidiare ai mesi propriamente estivi.
Insomma, se le vostre ferie coincidono con la chiusura delle scuole…e avete voglia di abbandonarvi alle attrattive di un’isola dal clima facile, in cui relax, sole e intrattenimento sono all’ordine del giorno, Bali vi aspetta!
Contattateci per maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi